Home | Foto | Fotografie | Come Creare un Fotolibro del tuo Evento in Tirolo

Come Creare un Fotolibro del tuo Evento in Tirolo

Estate e inverno in Tirolo sono sempre ricchi di eventi, facciamone un album

Terminato il periodo delle restrizioni per far fronte al COVID, gli eventi pubblici sono tornati alla grande invadendo piazze e locali di una delle regioni più belle del mondo.
Se stai organizzando o ti accingi a partecipare a un evento in Trentino Alto Adige e vorresti conservarne un ricordo da condividere in futuro, allora preparati a divertirti e scattare tante foto da raccogliere in un fotolibro ricco di emozioni e ricordi.
 

 
Un fotolibro è un modo per conservare al sicuro negli anni tutte le foto di uno o più eventi, utile alle aziende per condividere con clienti e partner commerciali un lato del personale che di solito resta nascosto in ufficio.
Magari pensi che la stampa delle foto sia una cosa del passato, ma le statistiche mostrano che è in costante crescita. In tutto il mondo l’annuario viene usato dalle scuole e dalle aziende per fare un riassunto dell’anno appena trascorso, ma anche per mostrare a chi non lavora con gli impiegati cosa avviene dietro le quinte.
 
 Ecco dei consigli per un buon fotolibro 
Fotolibro ricordo
Durante l’evento in Tirolo, puoi incaricare una persona al ruolo di fotografo ufficiale.
È importante che chi ricopre questo ruolo abbia un minimo di conoscenza in fotografia e la pazienza di scattare foto di qualità da mostrare al pubblico.
Alla fine dell’evento ci saranno tante foto disponibili per essere raccolte insieme all’interno di un fotolibro, il quale tornerà molto utile all’azienda. Con un fotolibro si può infatti mostrare l’evento a clienti e partner anche a distanza di tempo. Puoi realizzare il tuo progetto su PC o direttamente online e comprare il tuo fotolibro qui.
 
 Ordine e organizzazione 
Selezionare gli scatti migliori è fondamentale per un buon risultato.
Tuttavia, questo è solo il primo passo. Il secondo step sarà comprendere come sistemare le foto all’interno del fotolibro, scegliendo se organizzarle in base alla linea temporale dell’evento, ai soggetti nella foto, alla location, etc.
Lo scopo è offrire un’esperienza positiva e piacevole a chiunque ammira il fotolibro, coinvolgendolo in una vera e propria storia raccontata attraverso le immagini.
 
 Immortalare momenti importanti 
Assicurati che la vita quotidiana in ufficio, magazzino, negozio o altro ambiente venga immortalata.
È importante che tutti vedano la gioia e la serenità che contraddistingue il personale durante la giornata, così da poter trasmettere positività, produttività e affidabilità.
Un fotolibro è uno strumento di business e marketing per mostrare nuovi progetti futuri, progressi attuali e ambizioni di sempre, per fare networking e generare nuovi clienti.
Se il prossimo evento in Tirolo è alle porte, crea una sequenza di scatti per raccontare ogni momento importante nei minimi dettagli.
 
 Conclusioni 
Il fotolibro aziendale è un ottimo biglietto da visita, un nuovo modo di presentare a possibili clienti il tuo staff, la tua azienda e i tuoi progetti.
Lasciane una copia nella sala d’attesa dei tuoi uffici e posta sui social gli scatti più belli per creare coinvolgimento con il tuo pubblico.
In questo modo, potrai offrire uno spaccato della vita quotidiana in azienda e di come lavorate per raggiungere i vostri obiettivi.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande