Home | Foto | Prove di Donna | Prove di Donna/ 14 – L'aristocratica bellezza di Aurora Endrici

Prove di Donna/ 14 – L'aristocratica bellezza di Aurora Endrici

È trentina la sommelier che rappresenta i vini delle Tre Venezie nel mondo

image

Il personaggio femminile che abbiamo la fortuna di proporre oggi ai nostri lettori è Aurora Endrici.
Figlia di vignaioli trentini da generazioni, ha frequentato il liceo Prati, ha studiato lingue e winemanagement ed è diventata sommelier professionista.
Vivendo in un Trentino «che fa rima col vino», sembrava inevitabile che Aurora Endrici si dedicasse alla promozione dei vini della nostra comunità. E invece, per una serie di combinazioni (che la vita riserva a sorpresa per tutti), dieci anni fa Aurora si stabilì in Friuli Venezia Giulia.
Ed è lì che ha iniziato la sua attività di brillante comunicatrice e organizzatrice di eventi nel vino, lavorando in proprio con la sua attività «Vino è Comunicazione».
 
In questi anni la sua figura professionale è cresciuta considerevolmente, grazie ai successi ottenuti nella creazione di alcuni tra i più importanti eventi enogastronomici di Friuli Venezia Giulia e Veneto, diventando una delle poche donne italiane responsabili di una guida nazionale di vino (ViniBuoni d'Italia, edita da Touring Club), in veste di coordinatrice di commissione di assaggio per i vini del Veneto orientale e del Friuli.
Come evoluzione naturale della sua carriera, Aurora è stata Governatrice Slow Food Friuli Venezia Giulia ed è divenuta membro dell'associazione nazionale Le Donne del Vino.
 
Nel 2011 è stata scelta come testimonial del programma Winesofveneto per la promozione dei vini del Veneto negli Stati Uniti e come portavoce dei vini della Regione Friuli Venezia Giulia in Corea e Singapore.
Tornata da poco a vivere nuovamente anche in Trentino, Aurora si occupa oggi - tra le altre attività- delle pubbliche relazioni della cantina Endrizzi ed è membro della Confratenita della Vite e del Vino di Trento.
Ed è qui che abbiamo avuto la fortuna di conoscerla.

Gli abiti e i tessuti che indossa Aurora Endrici sono fatti esclusivamente a mano dalle stiliste trentine Anna e Cristina Gaddo, che ci mettono sempre a cortese disposizione i loro capi unici e la passerella del loro atelier.
Oltre alle loro collezioni, Anna e Cristina realizzano capi su misura con i propri tessuti esclusivi, trovando sempre le soluzioni giuste per la propria clientela.

Beh, si fa per dire, perché non è stato facile incontrarla. In dieci telefonate che ci siamo scambiati, Aurora non si trovava neanche nel Friuli, ma a Miami, a Los Angeles o a New York.
Una volta che doveva recarsi a Merano per la più importante esposizione dei vini di alta qualità (Merano wine festival), speravamo di incontrarla e prendere accordi. E invece, dovette partire da Bolzano per volare a Seoul, Corea del Sud.
«Cosa ci vai a fare?» – Le avevamo domandato curiosi.
«È un paese che su una superficie pari un terzo dell’Italia ospita quasi 50 milioni di persone. – Ci rispose. – Che hanno scoperto il vino italiano.»
 
Purtroppo vi è andata a rappresentare i vini friulani e giuliani. Un delitto, perché le Tre Venezie non si fanno concorrenza, almeno nelle mani dei professionisti: target di appartenenza, livelli qualitativi e segmenti specifici rappresentano un’offerta valida per qualsiasi mercato.
Speriamo che Aurora Endrici ritorni a casa. E non solo professionalmente parlando, perché la sua personalità è decisamente aperta (cosa rara sia in Trentino che nel Friuli), riuscendo sempre e ovunque simpatica senza perdere quell’aristocratica autorevolezza che il mondo internazionale del vino ritiene doveroso riscontrare nei suoi rappresentanti più qualificati.
Per approfondire questo aspetto, ci siamo affidati alla nostra più abile esperta in quadri astrali affinché tracciasse un profilo utile per presentarla in modo più puntuali ai nostri lettori.

Nata il 5 luglio sotto il segno del Cancro, Aurora accende la sua personalità acquatica, emotiva e lunare con le frecce infuocate dell’ascendente Sagittario, che le donano un carattere positivo, entusiasta e costruttivo.
Questo segno di fuoco ottimista e appassionato domina, insieme all’ineffabile segno d’aria dei Gemelli, anche il mondo degli affetti e dell’inconscio di Aurora, che attira le simpatie altrui grazie alla sua immagine autentica e spontanea, che non presenta astuzie e doppi giochi.
E pazienza se tutto questo la priverà del diritto di essere al centro di complicate e tortuose vicende passionali: al contrario, a livello astrale l’amore è vissuto da lei in allegria e complicità, incrinato appena – casomai - dal timore di una eccessiva dipendenza che ogni legame sentimentale porta con sé.
E questo perché la combinazione di segni d’acqua, aria e fuoco tende a rendere interiormente combattuti tra una tranquilla vita domestica e il vivere fino in fondo l’avventura, errando per il mondo intenti ad inseguire al galoppo le frecce lanciate con tanto slancio.
La vita professionale di Aurora risente dell’influenza di un segno d’aria veloce e intuitivo quale l’Acquario, che porta in dono la consapevolezza che in società e negli affari le parole sono importantissime, e dona anche la capacità di cogliere l’obiettivo o il nemico di sorpresa grazie a trovate folgoranti
Dal quadro astrale emerge inoltre che Aurora è un’ottima compagna di viaggio, grazie al suo talento innato per risolvere situazioni di emergenza, ma anche problemi di seduzione e, in generale, della vita.
 
Ninfa Calipso

  
Una donna da conoscere e che dovrebbe lavorare anche per il settore vitivinicolo trentino.
Ma qui la vogliamo presentare per la sua bellezza. La rubrica Prove di donna infatti vuole presentare le donne per quello che sono e non per quello che sembrano.
Ma Aurora Endrici è anche una bellissima donna e non ci siamo dati pace finché non siamo riusciti a convincerla di posare per noi. Anna Gaddo si è fatta in quattro per trovare gli abiti pi9ù adatti a una personalità come la sua e noi abbiamo deciso di svolgere il tema della nobildonna che si cambia d’abito quattro volte in un giorno. 
 
Non sappiamo se Aurora cambi look più di due volte al giorno, ma ci è sembrato giusto fare un servizio in cui ha una giornata importante, con incontri la mattina, a mezzogiorno, nel pomeriggio, la sera a cena e… dopocena.
Aurora ha gentilmente accettato anche questo, chiedendo in cambio la possibilità di avvalersi del suo consulente di bellezza.
«Quando ci si cambia d’abito – ha precisato – si deve cambiare anche il look.»

 
  Massimo Romano, che ha curato
  personalmente la bellezza di Aurora
  Endrici, è titolare del Salone Karma
  insieme con Carmen.

  Per sapere tutto su di loro,
  cliccare l’immagine a fianco.

 

Ad accompagnarla nell’atelier di Anna Gaddo è venuto quindi Massimo Romano, personaggio noto in tutta Italia perché, pur facendo base al suo Salone Karma che ha sede a Trento (Melta di Gardolo), è chiamato a preparare personaggi di rilievo nazionale, come i divi che a Sanremo devono essere seguiti fin poco prima di entrare in palcoscenico. Così come lo troviamo in tante altre manifestazioni dove la bellezza gioca un ruolo importante.
Massimo ha lavorato a lungo per adattare trucco e acconciatura di Aurora a ogni nuovo vestito che indossava.
Ha fatto un ottimo lavoro, tanto che stiamo pensando di farlo intervenire a tutti i nostri servizi Prove di Donna, perché ci siamo accorti come cambia l’immagine femminile grazie all’intervento di un consulente di bellezza.
 
Signore e signori, ecco a voi Aurora Endrici.
 
Guido de Mozzi 
g.demozzi@ladigetto.it  
 
 1. MATTINA
   
 
 
 
 
 
 
 

 

 2. MEZZOGIORNO 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
 3. POMERIGGIO 
 
 
 
 
 
 

 

    
   4. CENA  

 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 5. DOPOCENA  
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni