Home | Foto | Calendario 2011 | Il Mese di ottobre 2011 si chiama Sara Pantaleo

Il Mese di ottobre 2011 si chiama Sara Pantaleo

Un'attrice autentica, prossimamente sul piccolo e sul grande schermo. Solo un anno per finire l'European Academy of Dramatic Arts

image


 
Sara è nata a Bolzano 22 anni fa, dove si è diplomata al Liceo Scientifico, per poi trasferirsi un anno a Milano, dove ha lavorato come modella e seguito uno stage di recitazione con l’attore/regista Mamadou Dioume.
Nel novembre del 2009 si è trasferita a Roma, in seguito all’ammissione alla Link Academy – European Academy of Dramatic Arts, della quale sta per iniziare il terzo e ultimo anno.
Ed è stato per questo che l’abbiamo individuata.
Ci è sembrato giusto offrire a una ragazza di Bolzano che studia seriamente per fare l’attrice l’opportunità di farsi conoscere tramite il nostro servizio fotografico del mese.
In breve siamo risuciti a metterci in contatto con lei ed eccoci qua a dedicarle il mese di Ottobre 2011.
 
Sara ha da sempre la vocazione per lo spettacolo, tanto vero che ha alle spalle cinque anni di danza moderna, che è la sua seconda grande passione.
Altra passione, stavolta sportiva, è quella di praticare lo snowboard nelle brevi vacanze natalizie che passa quassù.
Non solo. Quest’estate, dopo anni di astinenza, ha riscoperto l’equitazione. Abitando a Roma per motivi di studio, troverà un maneggio nella Capitale. Tornerà a cavallo, anche se limitatamente alla domenica.
 
L’accademia teatrale infatti la tiene impegnata dal lunedì al venerdì (e spesso anche il sabato) dalle 9 alle 18. Ma non è insolito doversi fermare almeno fino alle 20 per preparare scena su scena.
«È molto faticoso, – ammette – ma questa è la strada che mi sono scelta e continuerò a percorrerla. Tra l’altro mi permette di formarmi sia in italiano che in inglese essendo una scuola bilingue e per me questo è importantissimo, sia per poter fare esperienze all’estero, sia in Italia per lavorare con produzioni straniere.»
Per migliorare le lingue, è già il secondo anno che trascorre l’estate a Londra. Ma la capitale inglese è così ricca a livello artistico-culturale, che ha voluto frequentare uno stage intensivo su Shakespeare e uno stage combact, il tutto rigorosamente in lingua inglese con professionisti del luogo.
 
La sua esperienza all’estero però non si conclude qui.
Da quattro anni partecipa col suo gruppo teatrale bolzanino (Sagapò Teatro) alla Settimana Internazionale di Srebrenica (grazie all’Associazione Alexander Langer), in qualità di clown a disposizione dei bambini del posto e portando uno spettacolo diverso ogni anno.
Quest’anno hanno lavorato sui «Tentativi di decalogo per la convivenza inter-etnica» di Alexander Langer.
A questo punto, per completare il suo profilo, per la prima volta abbiamo deciso di pubblicare anche iul suo curriculum, perché alla sua età è davvero strepitoso.
  
Quando ha posato per noi, ci siamo accorti subito che non si trattava di una ragazza qualunque. La sua bellezza in viso e la sua corporatura (alta 175 cm, misure in proporzione) fanno di lei la ragazza perfetta per il set teatrale e quello cinematografico.
Leggiadra nei movimenti, sensuale nel portamento e drammatica nelle sue espressioni, ci ha dato l’impressione che lei – per fare una metafora con i telefilm che Terence Hill gira in Alto Adige – sia a due passi dal cielo.
Guardando il servizio fotografico, possiamo farci un’idea sulle possibilità che avremo di vederla sul grande e sul piccolo schermo.  
 

Gli abiti e i tessuti che indossa Sara Pantaleo sono fatti esclusivamente a mano dalle stiliste trentine Anna e Cristina Gaddo, che ci mettono sempre a cortese disposizione i loro capi unici e la passerella del loro atelier.
Oltre alle loro collezioni, Anna e Cristina realizzano capi su misura con i propri tessuti esclusivi, trovando sempre le soluzioni giuste per la propria clientela.

   
Non lo abbiamo mai fatto finora, ma crediamo che prima di vederla nel servizio fotografico sia utile stavolta leggere il curriculum di Sara. Eccolo.
   

 Misure 
Altezza 175, taglia 42, seno 90, vita 66, fianchi 93, scarpe 40, capelli neri, occhi castano scuro
 
 Lingue 
Inglese e tedesco ottimo
 
 Formazione 
2011 Stage intensivo (advanced) di stage combact e Shakespeare diretto da Téo Ghill e Ryan Ellsworth (Londra)
«Io…tu», stage condotto da Mamadou Dioume, associazione Dietro le quinte (Roma)
   II anno alla Link Academy
2010 Corso propedeutico al Centro Sperimentale di Cinematografia
Stage intensivo di stage combact diretto da Téo Ghill e Shakespeare diretto da Ryan Ellsworth (Londra)
2009/2010 I anno alla Link Academy – European Academy of Dramatic Arts (Roma)
2009 Beginner Class di Clown Attore, condotta da Vladimir Olshansky (Roma)
Viaggio attraverso il labirinto, n. 3 moduli condotti da Mamadou Dioume, associazione Atelier Teatro (Milano)
Corso – Seminario di Lettura espressiva, docente Claudio Marconi, Scuola Campo Teatrale (Milano)
2008 Formazione scolastica: diplomata al Liceo Scientifico Torricelli di Bolzano 
Corso sulla Commedia dell’Arte organizzato dal Teatro Stabile di Bolzano, docente Luigi Ottoni;
2007 Laboratorio di teatro di strada Streetplay – La strada delle favole, docente Chiara Visca (Teatro Cristallo – Bolzano);
Frequenta presso il M.A.S. di Milano stages di:
- recitazione con la docente Silvia Beillard;
- canto con il docente Fabio Serri;
- danza con la docente Karen Stange e saggio finale con la regia e coreografia di Salvatore Vivinetto
2006 Atelier d’arte del nord Italia: I love Shakespeare; seminario, docente Matteo Tarasco (Bolzano);
Atelier d’arte del nord Italia: La commedia dell’arte; seminario, docente Luigi Ottoni (Bolzano);
Atelier d’arte del nord Italia: Zio Vanja di Anton Cechov; seminario, docente Antonio Salines (Bolzano);
Atelier d’arte del nord Italia: Dal classico al contemporaneo; seminario, docente Matteo Tarasco (Bolzano)
 
 Esperienze lavorative  
 
Teatro
2011 Il gabbiano, di A.Checov, regia di Fabiana Iacozzilli, Chiostro del Bramante, Roma
Passeggiata shakespeariana, spettacolo in lingua inglese, regia di Paola Balbi, Parco dell’Appia Antica, Roma
2010 Arlecchino clandestino, spettacolo di Commedia dell’Arte bilingue italiano/bosniaco, regia di Chiara Visca – Sarajevo, Tuzla, Srebrenica (BiH)
Moliè-Re ’70, regia di Marcello Cotugno – Teatro Tirso, Roma
Accadi-metro, regia di Marcello Cotugno – Teatro Vascello, Roma
2009 Dokumenta per la Bosnia, regia di Paola Coppi e Chiara Visca – Bolzano
2008 Diario di Srebrenica, racconto di viaggio, regia di Paola Coppi e Chiara Visca - tournée in Alto Adige
Clown in città, regia di Paola Coppi e Chiara Visca, nell’ambito della Settimana internazionale di Srebrenica 2008, spettacoli di strada a Srebrenica, Bosnia – Erzegovina (BiH)
Laboratorio e spettacolo di teatro di strada Streetplay – La carovana dei saltimbanchi, regia di Chiara Visca - tournée in Alto Adige
2007/08 Amanda nella commedia Abbiamo tutta una vita davanti di Rinaldo Hauser, Gruppo Teatrale Sirio di Bolzano
 
Pubblicità
2010 spot Eye Pet per Sony PS3
2008 spot per Mediaset Premium Mya
2007 finalista al concorso nazionale Pantene Protagonist 2007 e spot in onda su MTV; diversi spot per alcune televisioni private regionali
 
Cortometraggi
2010  Muoio per te, regia di Giuseppe Bucci e Nadia Alese
Scusa se ti chiedo scusa, regia di Eugenio Quaglieri
 
Moda
2010  photoshooting collezione autunno/inverno 2010/2011 Luis Trenker
2009 catalogo Tony Mora (Maiorca)
tour pubblicitario a livello nazionale della nuova Ducati Streetfighter come Streetfighter girl
pubblicità on-line di Need for speed shift
catalogo autunno/inverno 2009/2010 Luis Trenker
catalogo autunno/inverno 2009/2010 Vist
photoshooting by Luca Cattoretti (Milano)
photoshooting by Andrea Serafin (Milano)  
indossatrice abiti e calzature Bugiarda presso la MICAM (Milano)
2008 catalogo primavera/estate 2009 Luis Trenker
photoshooting by Federico Garibaldi (Milano)
2007 eletta The fittest model of the Year 2007 al Festival del Fitness di Firenze
2006 indossatrice gioielli Ranzi & Knapp (Bolzano)

  
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
  
 
 
 
 
 
 

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni