Home | Foto | Donne l'Adigetto.it | Sara e Better: perfettamente uguali, assolutamente diverse

Sara e Better: perfettamente uguali, assolutamente diverse

Il servizio fotografico di Natale 2014 è dedicato a due donne che hanno voluto testimoniare la fratellanza nel mondo

image

>
Pubblichiamo oggi l’ultimo servizio fotografico del 2014 con due donne che hanno voluto testimoniare la fratellanza naturale che esiste tra donne.
Essendo il servizio di Natale, abbiamo ritenuto doveroso dedicarlo a due modelle all’apparenza completamente diverse tra loro per etnia, razza, cultura, religione, pensiero e inserimento sociale, ma in realtà perfettamente uguali per definizione: donne. Ed entrambe pienamente realizzate.
Si tratta di Sara Ravanelli e di Better Tibesigwa.
La prima è una nota giornalista trentina che lavora per una nota rete televisiva privata e di una donna trentina di colore originaria della Tanzania, madre di un ragazzo di 14 anni, campione di tennis come la mamma.
Entrambe hanno accettato di posare per i nostri lettori, a dimostrazione che - se fosse per il genere femminile - a questo mondo non ci sarebbero tensioni di sorta.
Non vogliamo dire molto di più, dato che le immagini dicono tutto da sole. Tuttavia, per gli appassionati, abbiamo voluto anche in questo caso chiedere alla nostra Maga Calipso di tracciare il quadro astrale delle due ragazze.

 SARA
Sara è nata sotto il segno dell’Ariete con ascendente Acquario. E in virtù di questi due segni, che non amano nel modo più assoluto essere dominati da altri, è grande il bisogno di libertà e di indipendenza.
Altro tratto fondamentale di Sara è il bisogno di agire e di organizzare.
L’aspetto lunare che rappresenta il mondo interiore, ossia la parte più segreta di noi stessi, dona a Sara grande apertura e comunicatività verso gli altri, mentre una componente di irrequietezza nel carattere può rendere via via impazienti o particolarmente combattivi.
Come giornalista, dunque, non si arrende facilmente. Anzi non si arrende mai…
Anche il sentimento è puro fuoco arietino. Impulsivo, originale e, in nome dell’indipendenza emotiva, tende a ridurre i legami al minimo indispensabile, in modo da poterli tenere sotto controllo.   
Sara Ravanelli è una donna che ama lo sport, sia praticato che seguito per lavoro. Infatti ha cominciato a girare l’Italia e il mondo per le attività sportive che ha riportato sui piccoli schermi.
Ama gli animali, tanto vero che è stata lei a volere che posasse con loro anche Michelina, la gatta di Anna Gaddo che vediamo a metà servizio.

 BETTER
Better è nata sotto il segno del Sagittario con ascendente Scorpione.
Quindi sotto un’apparenza allegra, ottimista e fiduciosa, si cela una natura ben più profonda, inquieta, possessiva e passionale, tipicamente scorpionica.
Questa combinazione astrale, basata sui forti contrasti, dona un’intelligenza che fa appello sia alla mente che al cuore, e dona anche uno spirito viaggiatore e la capacita di puntare rapidamente agli obiettivi concreti.
Il suo lato lunare è all’insegna dell’emotività, da cui emerge un legame forte con la famiglia d’origine e la tendenza a ricercare sicurezza interiore e stabilità esistenziale nella relazione affettiva. 
Better Tibesigwa è venuta in Europa per completare un corso di Laurea. A Londra ha conosciuto un trentino che poi ha sposato e al quale ha dato un figlio. Il ragazzo è un campione di tennis, abilità che ha preso dalla mamma.
Better torna regolarmente in Tanzania e le capita spesso di fare da interprete di lingua Swahili. Infatti ha partecipato anche a una spedizione giornalistica de l’Adigetto.it in Kenya (foto qui sopra), organizzata per visitare le missioni umanitarie patrocinate da associazioni trentine.

Questa volta il servizio fotografico ospita anche uno sponsor di una certa importanza: l’aperitivo «Hugo», che è prodotto in Trentino e che è particolarmente gradito ai giovani. Di qualsiasi genere e di qualsiasi razza, ovviamente…
Signori e signore, ecco a voi Sara e Better, nel segno della più spontanea amicizia. 
  
GdM 

Gli abiti che indossano Sara e Better sono fatti esclusivamente a mano dalle stiliste trentine Anna e Cristina Gaddo, che ci mettono sempre a disposizione il loro atelier per le foto.
Oltre alle loro collezioni, Anna e Cristina realizzano capi su misura con i propri tessuti esclusivi, trovando sempre le soluzioni giuste per la propria clientela.





























 

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni