Home | Golf | Campionati Golf 2018 | Golf – Francesco Molinari: Collare d’oro e Golfista Dell’anno

Golf – Francesco Molinari: Collare d’oro e Golfista Dell’anno

Molinari, nominato oggi a Londra dall’European Tour golfista dell’anno, il 19 dicembre riceverà il Collare d’Oro al Merito Sportivo

Francesco Molinari sarà fra gli atleti che riceveranno il Collare d’Oro al Merito Sportivo, la massima onorificenza dello sport italiano.
Un premio che rappresenta un motivo di orgoglio per la Federazione Italiana Golf e per tutto il movimento golfistico.
La cerimonia dei Collari d’Oro, in programma mercoledì 19 dicembre - con inizio alle ore 11 - presso la Casa delle Armi al Foro Italico di Roma, vedrà tra i premiati anche Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, che riceverà la Palma d’Oro al Merito Tecnico per i successi alla guida della nazionale italiana di Pallavolo.
A consegnare i Collari d’Oro quest’anno ci saranno i vertici del Governo alla presenza del Presidente del CONI, Giovanni Malagò, e del Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli. La cerimonia sarà teletrasmessa in diretta su Rai 2.
 
Intanto Francesco Molinari è stato nominato «2018 Hilton European Tour Golfer of the Year».
La giuria composta da giornalisti di settore ha premiato a Londra il campione torinese.
Un prestigioso riconoscimento che giunge al termine di una stagione fantastica, culminata con la vittoria della Race to Dubai, impresa mai riuscita a un azzurro.
È la prima volta che il massimo organismo europeo di golf incorona un italiano come protagonista assoluto del circuito continentale.
Un 2018 trionfale che ha visto Molinari imporsi per la prima volta anche nel circuito americano PGA Tour con il successo nel Quicken Loans National dello scorso luglio.
 
«Sono onorato di esser stato nominato golfista dell’anno dall’European Tour – ha dichiarato Molinari – e sono fiero di vedere il mio nome al fianco dei grandi giocatori che hanno ricevuto questo riconoscimento in passato.
«È un premio che significa molto per me ed è un bel modo per chiudere un anno molto speciale. Ogni volta che ripenserò al 2018 sarò orgoglioso di tutto ciò che si è realizzato.
«Vincere a Wentworth in uno dei tornei più importanti del circuito mi ha dato una grande iniezione di fiducia e ovviamente il successo nell’Open Championship di Carnoustie, essendo la mia prima vittoria in un major, è stato un risultato incredibile. Far parte poi del Team Europe vittorioso nella Ryder Cup di Parigi e classificarsi al primo posto della Race to Dubai sono stati altri due traguardi fantastici.»
 
Keith Pelley, Chief Executive Officer dell’European Tour, ha commentato così.
«Molinari ha ripetutamente scritto la storia quest’anno e merita un tributo speciale. Francesco non è soltanto un giocatore fenomenale, ma anche una persona meravigliosa.
«La sua grande stagione ci ha ricordato che siamo di fronte a uno straordinario ambasciatore del nostro sport.
«Il premio 2018 Hilton European Tour Golfer of the Year è assolutamente meritato.»
È stato un consenso unanime per Molinari a livello mondiale. Per la BBC il torinese è divenuto «una superstar globale, un giocatore strepitoso che si è distinto rispetto a tutti gli altri».
Per Sky Sport UK tutte le imprese di altri campioni di calibro mondiale «sembrano insignificanti di fronte al capolavoro del piemontese firmato a Carnoustie nell’Open Championship».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni