Home | Golf | Campionati Golf 2020 | Golf – Pga Tour: Chris Kirk e Webb Simpson al proscenio

Golf – Pga Tour: Chris Kirk e Webb Simpson al proscenio

Nel Rocket Mortgage Classic Bryson DeChambeau a un colpo,Buca in uno di Ryan Armour

Cambio della guardia al vertice del Rocket Mortgage Classic, quarto evento del PGA Tour dopo la ripresa seguita allo stop per l’emergenza sanitaria, dove si sono portati con 132 (-12) colpi, dopo una bella rimonta, Webb Simpson (68-64) e Chris Kirk (67 65).
Sul percorso del Detroit Golf Club (par 72), a Detroit nel Michigan, la coppia di testa precede di un colpo Bryson DeChambeau, sempre più tonico e reduce da tre top ten di fila, l’irlandese Seamus Power, Mark Hubbard, Richy Werenski, l’emergente Matthew Wolff, e Ryan Armour (133, -11), risalito dal 46° posto grazie anche all’apporto di una hole in one realizzata alla buca 5 (par 3, yards 153, ferro 8).
È stato uno dei tre autori di un 64 (-8, ace, sette birdie, un bogey), miglior punteggio di giornata, insieme a Wolff, che ha infilato sei birdie di fila dei nove segnati (contro un bogey), e a Simpson.
 
È risalito il norvegese Viktor Hovland, 20° con 136 (-8), si sono mantenuti in media classifica, 30.i con 137 (-7), Steve Stricker, capitano del team statunitense alla prossima Ryder Cup, e Cameron Champ, che positivo al coronavirus alla vigilia del Travelers Championship.
È stato poi ammesso al torneo dopo essere risultato negativo a tre tamponi nel giro di 72 ore, secondo le nuove norme emanate dal PGA Tour.
Sono finiti in retrovia Rickie Fowler, 42° con 138 (-6), e Tony Finau, 55° con 139 (-5) e rimasto in corsa con l’ultimo punteggio utile. Fuori gioco Nate Lashley (140, -4), che difendeva il titolo, Patrick Reed e Bubba Watson (142, -2).
 
Significativa la leadership di Chris Kirk, 35enne di Xnoxville (Tennessee) con quattro successi sul circuito, l’ultimo nel 2015, che ha ripreso a gareggiare da poco dopo aver combattuto e vinto la sua battaglia contro alcool e depressione.
A giugno è ripartito dal Korn Ferry Tour, vincendo il King & Bears Classic e ora, con un giro in 65 (-7, otto birdie, un bogey) si ripropone ai più alti livelli.
Webb Simpson, 35enne di Raleigh (North Carolina), numero sei mondiale con sette titoli comprensivi di un major, è tornato in campo dopo aver vinto due settimane addietro il RBC Heritage ed essersi poi sottoposto a una quarantena volontaria per la positività di un familiare.

Dopo un avvio al 25° posto ha preso il comando con otto bridie senza bogey.
Il montepremi è di 7.500.000 dollari.
Diretta su GOLFTV.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni