Home | Golf | Golfando con Golser | In viaggio con Lorenzo Golser: Golf Tour Irlanda 18-22 luglio

In viaggio con Lorenzo Golser: Golf Tour Irlanda 18-22 luglio

Destinazione Dublino, dai famosi links sul mare ai Parkland tra querce secolari

image

>
Destinazione Dublino per un Tour a tutto golf ,dai famosi percorsi links sul mare ai Parkland tra querce secolari.
Volo diretto da Bergamo su Dublino con orari che ci consentono di giocare dal primo all’ultimo giorno di viaggio.
Atterrati verso le 11.30 la nostra prima destinazione è il golf The Island un vero e proprio links a circa 15 minuti dall’aeroporto.
Un vero championship links affacciato sul mare e caratterizzato da grandi dune sabbiose,  rough alto in un atmosfera di tranquillità e pace.
 

 
Il links rappresenta il primo campo dove si è giocato a golf, caratterizzato da spazi aperti lungo la costa, vento, dune sabbiose, bunker profondi e mancanza di alberi Perfetto per cominciare il nostro tour golfistico.
Finito di giocare ci trasferiamo al nostro hotel appena fuori Dublino, Il Court Yard Hotel dove ceniamo.
Belle le camere, soprattutto tranquille nonostante il pub annesso sia sempre pieno di gente, perfetta la location per bersi una birra in compagnia prima del riposo.
Alle 9 passa a prenderci il nostro pulmino, destinazione Palmerstwone House golf.
 

 
E’ sicuramente un Parkland caratterizzato da ambienti molto più verdi, lussureggianti con molti laghi e tantissimi alberi.
E sono proprio delle stupende querce secolari a fare da contorno a numerose buche del percorso.
Il terzo giorno ed il quarto giorno la nostra destinazione è il Carton House con i suoi due percorsi 18 buche, l’Omeara ed il Montgomerie.
Giochiamo per primo l’Omeara , un classico Parkland ed il mio commento per descrivere questo percorso, i suoi spazi ed i suoi spettacolari alberi è: magnificenza
Il Montgomerie un percorso links, anche se non siamo sul mare, mette a dura prova i miei allievi con dei bunker che non perdonano, ci sono addirittura le scalette per entrare ed uscire.
 

 
Il tempo è volato ed è già ora di tornare, non prima però di fare una capatina al nostro ultimo percorso: Il Portmarnock Golf Links.
Attenzione sul tee della 1 a non fare slice con il tee shot , finireste in un piccolo cimitero dove risaltano tre lapidi bianche della famiglia Jameson, quelli del wisky per chi non fosse esperto di alcolici.
Giusto il tempo per una doccia ed eccoci pronti per tornare.
Viaggio organizzato nei minimi particolari dalla Magali Golf Tour Operator. Cinque giorni molto intensi tra links ,parkland e qualche birra, a dire la verità molte birre, tra amici.
Al prossimo viaggio…dal 25 al 30 agosto saremo a Vilnius in Lituania…
 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni