Home | Interno | Olimpiadi 2026: avviato il programma per le infrastrutture

Olimpiadi 2026: avviato il programma per le infrastrutture

La Provincia di Bolzano lavora ai progetti infrastrutturali per i giochi olimpici del 2026

image

 
La sostenibilità ambientale, sociale ed economica dovrà essere tenuta in conto da parte della Provincia nell’elaborazione del programma per le infrastrutture per i giochi olimpici invernali «Milano-Cortina 2026».
La proposta di un accorto con il ministero per le infrastrutture e i trasporti a Roma (MIT) per l’individuazione delle «opere essenziali», «opere connesse» e «opere di contesto» per i giochi olimpici del 2026 è stata approvata oggi (15 settembre) dalla Giunta provinciale.
Questo passo è necessario affinché la Provincia possa cooperare con il Ministero per le infrastrutture per il finanziamento dei lavori tramite un fondo statale riservato.
 
Focus sulla sostenibilità e sull’utilizzo nel lungo termine
Il Presidente e l‘assessore allo sport sottolineano che delle opere definite dalla Provincia saranno verificate la loro sostenibilità ambientale, sociale ed economica.
«Le misure devono da un lato garantire un accesso sostenibile alle strutture olimpiche, ma la priorità riguarda la possibilità di un uso ragionevole delle strutture anche dopo il 2026», afferma il Presidente.
L’assessore alla mobilità sottolinea che il programma per le infrastrutture ha anche come obiettivo quello di migliorare complessivamente la qualità di vita nelle vallate e nei paesi della Val Pusteria e questo è ben inserito nel piano generale per i flussi della mobilità per le olimpiadi 2026.
 
Mobilità: collegamenti migliori e nuove infrastrutture
Ora che la giunta provinciale ha approvato l’accordo, verrà trasmetto al ministero per le infrastrutture.
Sono elencate nel programma come «opere essenziali» la costruzione di un nuovo incrocio ed un nuovo accesso sulla strada statale della Pusteria verso Anterselva, il potenziamento della strada della Pusteria in alcune sezioni, un nuovo collegamento alla stazione dei treni a Dobbiaco, un miglior collegamento tra San Cassiano e Cortina, la demolizione e ricostruzione di un ponte ad Anterselva e la ristrutturazione dell‘incrocio per Sesto e della circonvallazione a Perca.
Il Presidente e l‘assessore alla mobilità ringraziano il Ministero per le infrastrutture per la buona collaborazione nella preparazione delle attività per la mobilità per i giochi olimpici del 2026.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni