Home | Interno | Come pagare un bollettino online in modo semplice e veloce

Come pagare un bollettino online in modo semplice e veloce

Come funziona e le differenze tra bollettino precompilato e bollettino in bianco

I bollettini postali rappresentano lo strumento di pagamento più utilizzato in Italia, attraverso cui è possibile saldare una serie di pagamenti come le utenze domestiche, tasse scolastiche, la rata di condominio o un finanziamento.
Fino a pochi anni fa, era necessario recarsi presso un ufficio postale per effettuare il pagamento di un bollettino e spesso bisognava perdere molto tempo a causa delle lunghe file. Oggi, grazie alle applicazioni per smartphone e grazie a servizi di pagamento online, è possibile saldare i propri pagamenti in modo digitale, in maniera semplice e veloce.
 
 Come funziona il pagamento di un bollettino online  
Il servizio di pagamento online è dedicato a tutti coloro che non hanno il tempo materiale per recarsi fisicamente presso la posta o la propria banca e fare lunghe file per effettuare un pagamento.
Ci sono tanti servizi online che permettono di pagare un bollettino online, a partire dai servizi digitali offerte da Poste Italiane, fino a servizi esterni che permettono di effettuare un numero maggiore di operazioni in pochi click e offrono servizi più vantaggiosi.  
 
I servizi digitali che permettono di pagare i bollettini postali, possono essere usufruiti per il pagamento di bollettini precompilati o bianchi e il pagamento di un bollettino online può essere effettuato tramite PayPal o tramite una carta di credito.
Per effettuare il pagamento di un bollettino online è necessario scannerizzare il codice QR del bollettino e compilare i dati richiesti dalla piattaforma, oppure è possibile inserire manualmente tutti i dati necessari:
● Dati intestatario
● Dati beneficiario
● Numero del conto
● Importo del versamento
● Casuale
 
 Cosa pagare con un bollettino online  
Tra i principali servizi che possono essere pagati attraverso un bollettino postale online, ci sono:
● Bollo auto
● Tributi locali
● Bollettini MAV
● Utenze
● Finanziamenti
 
 Differenze bollettino precompilato e bollettino in bianco  
Il bollettino postale può essere composto da due o tre sezioni, in ognuna delle quali è necessario indicare il beneficiario del pagamento, i dati dell’intestatario, l’importo da pagare e la casuale.
 
Il bollettino bianco contiene tutti i campi vuoti, che devono essere riempiti direttamente da chi effettuerà il pagamento.
L’importo del versamento deve essere indicato nella parte superiore separando le cifre intere dai centesimi con la virgola.
Nella parte in lettere, invece, il numero deve essere scritto per intero e i centesimi si inseriscono in numeri dopo il simbolo.
Questi bollettini possono essere presi presso tutti gli uffici postali, gratuitamente, per essere riempiti e pagati. Il pagamento di un bollettino varia da 0.50 a 1.50 in base al metodo di pagamento (sportello, pagamento online e così via).
Il bollettino bianco è identificato attraverso un codice numerico 123, posizionato in basso a destra.
 
Il bollettino precompilato o premarcato, si differenzia dal precedente perché è in parte precompilato e in basso a destra può presentare due tipologie di codici:
● Codice numerico 896, quando il bollettino è compilato per intero e presenta anche l’importo da pagare;
● Codice numerico 674, quando l’importo da pagare è definibile da colui che effettua il pagamento. In questo caso, è necessario inserire solo l’importo. Ricordiamo che qualsiasi errore e/o segno sul bollettino causa l’annullamento dello stesso.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni