Home | Interno | UniTrento, elezioni del rettore: depositate due candidature

UniTrento, elezioni del rettore: depositate due candidature

Alla scadenza dei termini per le domande, sono due i candidati che si presentano per contendersi il prossimo mandato: Flavio Deflorian e Massimiliano Sala

Chiusi questa mattina alle 12 i termini per presentare le candidature alla carica di prossimo rettore dell’Università di Trento.
Due le domande che sono state presentate e che ora dovranno passare il vaglio dell’apposito Comitato per la necessaria valutazione dei requisiti.
A rendersi disponibili a concorrere per il prossimo mandato di rettore sono stati Flavio Deflorian, ordinario di Scienza e tecnologia dei materiali al Dipartimento di Ingegneria industriale e Massimiliano Sala, ordinario di Algebra al Dipartimento di Matematica, entrambi docenti dell’Università di Trento.
Dopo le elezioni, il mandato del prossimo rettore inizierà con il primo aprile 2021, giorno successivo alla scadenza di quello del rettore Paolo Collini.
La durata istituzionale dell’incarico (non rinnovabile) è di sei anni, a partire dalla data dell'atto di nomina.
Il prossimo passaggio sarà dunque, entro quindici giorni, la verifica dei requisiti presentati e la valutazione del profilo da parte del Comitato per le candidature.
 
Il Comitato è composto da Carla Locatelli, professoressa emerita e già prorettrice ai rapporti internazionali dell’Università di Trento (designata dal Senato accademico), Franco Mastragostino, giurista, professore all’Università di Bologna, già preside della Facoltà di Giurisprudenza e componente del Cda dell’Ateneo trentino (designato di concerto tra il Consiglio di amministrazione e il Senato accademico) e Chiara Saraceno, sociologa, ora honorary fellow al Collegio Carlo Alberto di Torino, già docente della nostra università e componente del Cda UniTrento (designata dal Consiglio di amministrazione).

Dopo l’ufficializzazione delle candidature, tutta la documentazione presentata dai candidati ammessi sarà pubblicata sul portale di Ateneo, compreso il curriculum vitae e l’elenco delle pubblicazioni scientifiche, a cura del presidente del Consiglio di amministrazione.
Di particolare importanza ai fini delle elezioni è il documento presentato dai candidati sulle linee guida per la stesura del Piano strategico di Ateneo: il documento politico che disegna lo sviluppo futuro dell’Università di Trento per i successivi sei anni.
Entro i cinque giorni successivi, il decano dell’Ateneo, professor Remo Job, convocherà il corpo elettorale, indicando il calendario delle votazioni, nonché le modalità di svolgimento.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni