Home | Interno | Un accordo naturale per ITAS che nasce nell'ambiente alpino

Un accordo naturale per ITAS che nasce nell'ambiente alpino

Assolegno e Itas Mutua in partnership per le aziende costruttrici qualificate s.a.l.e. per chi sceglie di vivere «green»

Al via la partnership fra FederlegnoArredo e la compagnia assicurativa ITAS: un accordo nel segno della cultura della sostenibilità ambientale, per promuovere la diffusione di innovative tecnologie di qualità per la realizzazione di edifici in legno, e per offrire a tutte le aziende associate alla federazione un servizio di consulenza assicurativa estremamente qualificato.
 
FederlegnoArredo è infatti da sempre attenta a promuovere un dialogo tra i diversi attori della filiera nell’ottica della sostenibilità ambientale e dell’economia circolare.
In particolare, Assolegno, Associazione nazionale delle prime lavorazioni e delle costruzioni in legno, con il presente accordo vuole stimolare ancora una volta la crescita degli edifici a struttura di legno, quali soluzioni abitative sicure e a neutralità carbonica, favorendo quindi modelli edili che possano contribuire a creare serbatoi di CO2.
 
A tal proposito e in relazione al tema della sostenibilità, l’attenzione all’impatto ambientale è connaturata alla storia stessa di ITAS, nata in Trentino–Alto Adige e tra le prime compagnie assicurative in Italia a proporre polizze adattabili alle costruzioni in legno e a quelle in bioedilizia in generale.
Lavora a prodotti e progetti dedicati ad attività con impatto positivo sull’ambiente naturale e capaci di contribuire al benessere delle comunità, come la bioedilizia (con Habitas Green).
 
«L’accordo con Assolegno rappresenta concretamente uno dei principi cardine della nostra Mutua, – afferma Alberto Rossi, direttore centrale ITAS. – La responsabilità nei confronti dell’ambiente e la scelta di soluzioni sostenibili, sono fondamentali nell’attività di ITAS e costituiscono solide basi per costruire relazioni con partner che, come in questo caso, hanno la nostra stessa visione.
«ITAS nasce storicamente in un ambiente, quello alpino, unico nel suo genere, caratterizzato da bellezze naturali da proteggere e salvaguardare per le future generazioni. In questo senso la nostra attività di assicuratori costituisce un importante elemento di sicurezza e sviluppo, soprattutto per chi decide di ridurre i propri impatti ambientali, scegliendo soluzioni green per le quali ITAS offre specifici prodotti dedicati.»
 
«Con questo accordo Assolegno conferma il suo ruolo di referente nazionale delle costruzioni in legno, nella certezza che l’utilizzo del legno in campo edile possa essere parte della soluzione verso un modello di edilizia innovativo e sostenibile: basti pensare che un metro cubo di legno è in grado di stoccare circa una tonnellata di anidride carbonica per l’intera vita di un edificio, sottraendola dall’atmosfera, a tutto vantaggio della sostenibilità ambientale, – commenta il presidente di Assolegno, Angelo Luigi Marchetti. – Il settore delle costruzioni in legno è in costante crescita, a dimostrazione della sua attrattività, che si basa su qualità, sicurezza, comfort abitativo e ridotto impatto ambientale.»
 
Ed è proprio la condivisione di questi principi e la volontà di promuovere la diffusione di innovative tecnologie di qualità per la realizzazione di unità abitative in legno, certificate S.A.L.E., che hanno spinto Itas e Assolegno a definire tale partnership.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni