Home | Interno | Levico, Masera: addio e nuovi spazi all’istituto alberghiero

Levico, Masera: addio e nuovi spazi all’istituto alberghiero

Incontro tra il presidente Fugatti e i rappresentanti dell’amministrazione comunale

image

>
Nell’ambito dell’aggiornamento del protocollo d’intesa tra Provincia autonoma di Trento e Comune di Levico, il presidente Maurizio Fugatti ha incontrato i rappresentanti dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Gianni Beretta, accompagnato dal vicesindaco Patrick Arcais e dal segretario Nicola Paviglianiti.
Nel corso della riunione, sono stati individuati i primi interventi da affrontare sul territorio del centro valsuganotto, che spaziano dall’area Masera alla valorizzazione degli edifici per il secondo ciclo di istruzione.
All’appuntamento hanno preso parte, tra gli altri, anche il direttore generale della Provincia Paolo Nicoletti e i dirigenti generali Stefano De Vigili, Roberto Ceccato e Luciano Martorano.
Sul compendio dell’area Masera, di proprietà della Provincia, sono state rilevate criticità di natura statica dovute all’abbandono dell’edificio principale.
 
Saranno dunque demolite le strutture esistenti, per un totale di circa 20mila metri cubi su una superficie complessiva di 7.000 metri.
L’area, dove sarà conservato l’immobile concesso in comodato d’uso gratuito al Comune ed utilizzato come sede da alcune associazioni del paese, sarà impiegata come parcheggio di attestamento, anche alla luce della sua posizione strategica all’ingresso dell’abitato.
Per quanto riguarda invece l’offerta formativa superiore di secondo grado, i rappresentanti istituzionali hanno concordato di investire in primo luogo sull’ampliamento della sede dell’Istituto professionale alberghiero, che attualmente ha una succursale presso le ex scuole medie.
L’obiettivo è dunque quello di realizzare 6 nuove aule e altrettanti laboratori, oltre a una sala ginnica, all’interno della sede di via Ziehl con una spesa complessiva di 4 milioni di euro.
 
In prospettiva, i locali liberati dall’alberghiero alle ex medie potranno accogliere gli studenti dell’indirizzo tecnico-economico turismo del Marie Curie.
Infine, per quanto riguarda l’Opera Barelli, sono stati individuati alcuni interventi di manutenzione interna da programmare.
In corso d’anno verrà inoltre valutata un’ipotesi di valorizzazione dell’ex Cinema Città, progetto molto sentito dall’Amministrazione comunale.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni