Home | Interno | Regione, una società in-house per la gestione dei buoni pasto

Regione, una società in-house per la gestione dei buoni pasto

La Giunta regionale acquisirà quote di una società della Provincia di Trento che si dovrà occupare della gestione dei buoni pasto per i dipendenti pubblici

Nella seduta di lunedì 12 aprile, la Giunta regionale ha deciso di ampliare le opzioni in materia di buoni pasto per i propri dipendenti. Ciò avverrà attraverso l'acquisto di quote di una società in-house della Provincia di Trento che è in fase di costituzione.
Questa nuova società gestirà i buoni pasto per i dipendenti pubblici.
Si prevede che la somministrazione dei buoni sarà semplificata, mentre allo stesso tempo si potrà ampliare la selezione dei ristoranti che accettano i buoni pasto.
I passaggi burocratici ora richiesti devono essere completati entro il 30 giugno 2021.
La Regione Trentino-Alto Adige impiega attualmente circa 700 persone in servizio tra Trento e Bolzano.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni