Home | Interno | Matching Fund: il pubblico incontra il sostegno delle imprese

Matching Fund: il pubblico incontra il sostegno delle imprese

Torna l’iniziativa destinata alla crescita delle startup e delle piccole medie imprese innovative

Un sostegno concreto, finanziario, alle imprese per favorirne la crescita e la competitività. Torna, con una nuova edizione, il bando Matching Fund promosso dalla Provincia autonoma di Trento tramite la sua società di sistema Trentino Sviluppo.
Grazie a questo strumento le startup e le piccole medie imprese innovative che trovano finanziamenti privati per la propria realtà possono ricevere una uguale somma dall’ente pubblico, fino ad un massimo di 200 mila euro.
La scadenza per partecipare è il 22 ottobre 2021. L’iniziativa, finanziata inizialmente per 900 mila euro, fa parte di Trentino4Equity, l’insieme di misure attivate dalla Provincia per la patrimonializzazione delle aziende trentine. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito trentino4equity.trentinosviluppo.it.
 
Un nuovo strumento che promuove il finanziamento pubblico-privato delle imprese innovative. Il bando Matching Fund, recentemente pubblicato, si pone proprio questo obiettivo con la possibilità di ricevere un finanziamento dall’ente pubblico in equity, di importo compreso tra i 25 mila e i 200 mila, a fronte di un uguale o maggiore importo messo a disposizione da investitori privati.
L’iniziativa, finanziata con 900 mila euro, è alla sua seconda edizione e quest’anno in particolare punta ad offrire un sostegno concreto alle imprese per fronteggiare la situazione economica conseguente alla pandemia e rendere il percorso di ripresa più solido e rapido. Una strategia che si traduce in valorizzazione dell’innovazione, delle figure manageriali trentine e nella creazione di opportunità occupazionali.
 
«La Provincia attraverso Trentino Sviluppo - spiega Achille Spinelli, assessore allo Sviluppo economico, ricerca e lavoro della Provincia autonoma di Trento - con questo bando dà fiducia alle imprese e le sostiene nel loro percorso di sviluppo attraverso una partecipazione diretta nel capitale sociale che può essere d’impulso per la loro attività e per investimenti utili alla loro crescita a livello locale, nazionale e internazionale. Questa opportunità si propone anche come strumento di attrazione di imprese in Trentino, un territorio votato all’innovazione e che ha attivato diversi strumenti di sostegno rivolti agli imprenditori, tra cui anche il bando Matching Fund.»
«Con il bando Matching Fund – conclude Spinelli – abbiamo già messo in campo tre degli strumenti previsti per il 2021 nell’ambito di Trentino4Equity, il pacchetto di misure volte a promuovere e sostenere la patrimonializzazione delle imprese del territorio.»
 
Matching Fund si rivolge alle imprese attive nei settori: sostenibilità, montagna e risorse energetiche; ICT e trasformazione digitale; industria intelligente; salute alimentazione e stili di vita. Possono partecipare le startup innovative iscritte nell’apposita sezione speciale del Registro delle imprese e le piccole e medie imprese con caratteristiche di innovatività (non necessariamente iscritte nell’apposito registro).
Per fare domanda, le aziende devono avere la sede legale o almeno una unità operativa in Italia, essere costituite da almeno sei mesi e aver chiuso l’anno con un fatturato inferiore ai 2 milioni di euro. L’elenco completo dei requisiti è illustrato nel dettaglio nel testo del bando pubblicato.
La realtà richiedente dovrà dimostrare l’esistenza di un investitore privato terzo indipendente che intenda investire nell’impresa per una quota pari o maggiore rispetto a quella richiesta all’ente pubblico.
 
L’investitore potrà essere una persona, una società privata o un raggruppamento di soggetti, oltre che l’ente Trentino Invest, e dovrà comprovare la sua indipendenza rispetto al soggetto sostenuto.
I beneficiari dovranno avviare l’attività in Trentino, qualora non avessero già una sede in provincia, entro 90 giorni e dovranno mantenerla per almeno 5 anni privilegiando, se possibile, l’insediamento in Polo Meccatronica o Progetto Manifattura a Rovereto o in altri BIC di Trentino Sviluppo.
La presentazione delle domande avverrà online attraverso la piattaforma Agorà di Trentino Sviluppo entro e non oltre le ore 17:00 del 22 ottobre 2021.
Le imprese che presenteranno domanda saranno selezionate sulla base di una griglia di criteri esplicitati nel bando.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande