Home | Interno | Ala, disinnescata la bomba, riaperta la mobilità

Ala, disinnescata la bomba, riaperta la mobilità

Gli artificieri del 2° Reggimento del Genio alpini l’hanno neutralizzata

Come avevamo scritto più volte, nella mattinata di oggi veniva disinnescata un bomba d’aereo inesplosa sganciata dagli americani nella Seconda guerra mondiale, rinvenuta a Sdruzzinà di Ala nel corso di alcuni lavori di scavo.
Tutta la zona compresa in un raggio di 1.500 metri è stata evacuata e interrotta la circolazione sulle strade, sull’autostrada e sulla ferrovia.
I lavori sono iniziati alle 6.45 e sono terminati alle 8.55. Poi la bomba è stata trasportata in una cava di Pilcante, dove è statafatta brillare in tutta sicurezza.
Una volta neutralizzato il pericolo, è stato permesso il ritorno alle case ed è ripresa la circolazione su strade, autostrada e ferrovia.
 
«È stata una nuova prova di quel gioco di squadra – ha commentato il presidente Fugatti, anche lui presente nell’emergenza – che caratterizza quel modello trentino di protezione civile che viene riconosciuto in Italia e all'estero per affidabilità, efficacia e competenza.
«Ringrazio a nome della nostra comunità le donne e gli uomini dei vari servizi della Provincia, dell'Apss, del Comune e dello Stato, come pure delle organizzazioni del volontariato che hanno permesso di effettuare in sicurezza e con ordine un intervento portato sapientemente a termine dagli artificieri del Genio guastatori sotto la guida del comandante Michele Quarto.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni