Home | Interno | Fugatti sulla crescita del sistema Trentino

Fugatti sulla crescita del sistema Trentino

«Investire nel medio periodo e non perdere occasioni importanti»

«Gli investimenti pubblici sono importanti in un’ottica di medio periodo, quando diventa possibile verificarne i risultati in termini macroeconomici: per questo dobbiamo darci degli obiettivi, rilevando però che il sistema Trentino potrebbe anche non essere in grado di assorbire le risorse che possono dare impulso all’economia»: così il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti è intervenuto stamattina in Consiglio provinciale, replicando su alcune tematiche sollevate dai consiglieri di minoranza nel dibattito in corso sull’assestamento di Bilancio.
 
«Non ci dobbiamo fermare, anzi dobbiamo accelerare ancora di più per rincorrere quella crescita che ci sarà. Ma le imprese trentine devono essere in grado di rispondere a queste sollecitazioni, per poter partecipare ad appalti di rilevante valore economico», ha detto ancora Fugatti, sottolineando che il caro prezzi è comunque un tema che si pone a livello nazionale.
 
«Dobbiamo vigilare, per non perdere occasioni di questo tipo», ha concluso il presidente. Riguardo all’ambito del lavoro, Fugatti ha osservato che in alcuni settori, non solo nell’agricoltura o nel turismo stagionale, c’è grande difficoltà a reperire manodopera: «Gli Stati Generali del lavoro dovranno affrontare queste problematiche cruciali per il sistema Trentino.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni