Home | Interno | Reinhold Messner a «Canazei Campo Base» il 2 agosto

Reinhold Messner a «Canazei Campo Base» il 2 agosto

Il mito mondiale dell’alpinismo è protagonista della rassegna fassana dedicata alla montagna e al suo futuro

image

Reinhold Messner, il più grande alpinista di tutti i tempi, il 2 agosto alle 21 in piaz Marconi a Canazei, è protagonista di uno degli appuntamenti più attesi della rassegna «Canazei Campo Base».
«Reinhold Messner: una vita in cima al mondo. L’alpinismo e la montagna nell’esperienza del loro più grande interprete» è il titolo dell’incontro, condotto dalla giornalista Elisa Salvi con il collega Giorgio Pedron, in cui si affrontano le esperienze dell’alpinista sulle principali cime del mondo, esplorate e raggiunte, e la sua emblematica conoscenza dell’ambiente montano.
Nel corso della serata ci sarà modo di parlare, anche della visione di Messner sul futuro delle Dolomiti e sulla fruizione di questo territorio meraviglioso quanto delicato, da parte di chi lo vive e soprattutto di chi lo visita.
 
La rassegna «Canazei Campo Base» - sostenuta dal Comune di Canazei con l'associazione «Ensema per Cianacei» e il supporto dell’Apt Val di Fassa - dopo l’avvio di successo - il 22 luglio con «Dolomiti paesaggio in trasformazione» e il 28 luglio con «A Northern Soul» - e l’incontro con Reinhold Messner, prosegue con altri quattro appuntamenti incentrati su alcuni dei temi di maggiore attualità che riguardano la montagna.
L’11 agosto infatti è la volta de «Le opportunità delle terre alte: lo sviluppo intelligente e sostenibile della montagna, dalla marginalità alla specialità» con Giovanni Grasso, consigliere per la stampa e la comunicazione del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e direttore dell'ufficio stampa della presidenza della Repubblica, e Paolo Grigolli, direttore dell’Azienda per il Turismo della Val di Fassa.
 
Il 20 agosto altra serata di grande interesse, per gli appassionati, dal titolo «Ho visto l’abisso: quando dalla sconfitto nasce il desiderio di nuove avventure» con l’alpinista Simone Moro, che racconta di come i fallimenti siano preludio delle esplorazioni e delle conquiste di maggiore soddisfazione.
Il 25 agosto incontro con «La sentinella delle Dolomiti: l’influencer involontario che ha reso la Marmolada pop», con Carlo Budel, il popolare gestore di Capanna Punta Penia a 3343. Infine il 2 settembre, «La ragazza dei lupi: attrazione infinita e paura ancestrale spiegate dalla “lupologa” più famosa d’Italia», con Mia Canestrini, zoologa autrice di un bestseller sugli studi a contatto con i branchi italiani, e la partecipazioni di alcuni studenti e della professoressa Elisabetta Demattio della Scuola Ladina di Fassa coinvolti nel progetto «I nostri lupi».
Tutti gli eventi si svolgono, alle 21 in piaz Marconi a Canazei (in caso di maltempo al cinema teatro Marmolada).

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni