Home | Interno | A scuola o in ufficio in bicicletta e parcheggiarla in sicurezza

A scuola o in ufficio in bicicletta e parcheggiarla in sicurezza

Terminata la posa di 350 nuovi archetti presso scuole e uffici pubblici in Trentino

Il Trentino incoraggia la mobilità sostenibile e tra le molte iniziative che vogliono consentire un maggiore uso della bicicletta sul nostro territorio, all’interno del progetto denominato «Il Trentino pedala per la mobilità sostenibile», cofinanziato dal Ministero della Transizione Ecologica, è prevista anche la posa di portabici appositamente progettati, in accordo con i 14 comuni trentini coinvolti in una proposta di ampio respiro, che interessa anche il bike sharing provinciale, i nuovi contabici e programmi di formazione nelle scuole.
La misura si sta concretizzando in questi mesi: è infatti da poco terminata la posa di 350 nuovi archetti in acciaio zincato e verniciato, che oltre alla funzionalità di parcheggiare in sicurezza la bicicletta senza alcun rischio di danneggiare il mezzo, aggiunge un incoraggiamento all’uso della stessa, attraverso delle frasi “motivazionali” rivolte ai fruitori di questo semplice ma fondamentale servizio per la ciclabilità.
 
Sono duecento i nuovi portabici posati nella città di Trento, a fianco a luoghi come scuole di ogni ordine e grado, uffici pubblici, biblioteche e Commissariato del Governo; cinquanta gli archetti messi a disposizione dei cittadini a Rovereto e altri cento sparsi nei comuni dell’asta dell’Adige aderenti all’iniziativa: Aldeno, Besenello, Calliano, Isera, Lavis, Mori, Nogaredo, Nomi, Pomarolo, Terre d’Adige, Villa Lagarina e Volano.
Gli archetti tecnicamente sono stati progettati ad hoc dall’Ufficio Infrastrutture ciclopedonali della Pat per questi territori, ma rappresentano un modello che potrebbe essere replicato diffusamente. La posa è iniziata la scorsa primavera e sarà completata fra qualche settimana con l’installazione della segnaletica verticale.

Il posizionamento è assolutamente compatibile con qualsiasi terreno, essendo possibile sia la modalità in posa fissa che quella rimovibile, utile per esempio su coperture carrabili o a blocchetti di porfido.

La mappa.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni