Home | Interno | Avio, accolto in consiglio il nuovo comandante dei carabinieri

Avio, accolto in consiglio il nuovo comandante dei carabinieri

È il maresciallo maggiore Francesco Castrechini il comandante della stazione Carabinieri di Avio

image

Il maresciallo Francesco Castrechini col sindaco di Avio Ivano Fracchetti.
 
Il consiglio comunale di Avio nella sua ultima seduta ha dato il benvenuto al maresciallo maggiore Francesco Castrechini, nuovo comandante della stazione Carabinieri di Avio.
Il sindaco Ivano Fracchetti, che con l'intera giunta aveva già incontrato il sottufficiale in municipio qualche giorno dopo aver assunto il comando, ha espresso parole di benvenuto e di stima nei confronti del maresciallo maggiore augurandogli una buona permanenza ad Avio e assicurando nel contempo la collaborazione con l'amministrazione comunale e l'intera cittadinanza.
 
Il nuovo comandante, salutato con un caloroso applauso, arriva dalla stazione dei Carabinieri di Baselga di Pinè (dove ha lasciato un ottimo ricordo) dopo aver svolto incarichi nell'arma in Sardegna per 26 anni.
Castrechini ha ringraziato dell'invito il consiglio comunale ed ha elogiato il Trentino («terra stupenda e persone che mi hanno dato grandi soddisfazioni») evidenziando la sua disponibilità al dialogo ed al confronto con le istituzioni e tutta la popolazione.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (1 inviato)

avatar
Alberto 20/07/2022
Oggi 20 luglio, sulla pista ciclabile vicino bicigrill di Avio, i 2 carabinieri mi hanno fermato, il grosso carabiniere molto arrogante e maleducato senza prima il saluto, mi ha urlato (sono sordo, ho mostrato la tessera disabilità europea, se ne infischiata e mi diceva di tirar fuori subito il documento, non c era bisogno di reagire nei miei confronti, io l ho chiesto di essere un po’ calmo, mi ha urlato ancora sapendo che sono sordo . È una grandissima vergogna, invece di tutelare le persone fragili trattano male, il cattivo carabiniere era giovane e grosso si era sfogato con me, se non piace per quel lavoro dovrebbe lasciarlo,. Mi dispiace di quanto accaduto con me e so che molti carabinieri picchiano al confronto con la Polizia che è più comprensiva. Se qualcuno di voi vorrebbe parlare con me sono sempre disponibile a raccontarvi il brutto ricordo. Mi scusate dell italiano, grazie saluti Alberto
Thumbs Up Thumbs Down
0
totale: 1 | visualizzati: 1 - 1

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande