Home | Interno | Piano giovani di zona Trento: al via sei progetti

Piano giovani di zona Trento: al via sei progetti

Fino al 1° maggio è possibile presentare le proposte per la seconda call

Come ogni anno l’ufficio Politiche giovanili presenta i progetti aderenti al piano giovani di zona Trento Arcimaga. Come da tradizione le progettualità sono ideate da giovani e coinvolgono direttamente il mondo giovanile nelle fasi di organizzazione e realizzazione delle attività.
I piani giovani di zona sono lo strumento attraverso cui istituzioni e mondo giovanile collaborano per realizzare progetti proposti dai giovani e dove i giovani sono protagonisti. Il piano giovani zona Trento Arcimaga coinvolge i comuni di Trento, Aldeno, Cimone e Garniga Terme.

I progetti si rivolgono ai ragazzi e alle ragazze dagli 11 ai 29 anni e per quest’anno affrontano temi quali: la creatività, il cambiamento climatico, la musica, lo sport e la socialità.
Alla particolare attenzione alla partecipazione attiva dei giovani si uniscono gli aspetti più specifici e caratteristici delle singole iniziative.
Sono sei i progetti finanziati in questa prima call, a cui ne seguirà una seconda per progettualità da realizzare dall’estate, con scadenza il prossimo 1° maggio per la consegna della scheda idea.
 
  sARToria 
Si svolge tra Piedicastello e Cristo Re e propone di dare nuova vita alla tua creatività in una forma artistica molto particolare, riflettendo anche sull’importanza del riuso e del riciclo dei tuoi vecchi abiti. Il percorso è strutturato in una prima fase che comprende delle attività di laboratorio a cui seguirà una seconda fase che prevede un evento unico finale in cui mettere in campo le competenze acquisite. Sarà un’occasione per conoscere meglio il proprio stile, esprimendolo con una gran sfilata finale! In tre parole: creatività, generatività e riconoscimento.
 
  Trento si popola 
Nasce dall’idea di animare le vie del centro storico della città di Trento. Si tratta di tre serate evento con spettacoli dal vivo, open mic, karaoke e poetry slam. Sono coinvolti i giovani, la cittadinanza e gli esercenti, in un format che prevede la partecipazione di diverse realtà con esibizioni artistiche, creative e musicali. Il lavoro nasce all’interno della Consulta degli studenti del Comune di Trento, dal confronto di ragazze e ragazzi sulla vita notturna, con l’intento di rispettare i luoghi in armonia con chi li abita. In tre parole: collaborazione, formazione e socialità.
 
  Circolo climatico 
Affronta i risvolti psicologici del cambiamento climatico. Si rivolge ai giovani tra i 15 e i 35 anni, che nelle due fasi del progetto affronteranno un percorso di consapevolezza, confronto e condivisione tra pari per imparare alcune «tecniche» attive per contrastare la cosiddetta «eco-ansia» o «ansia climatica». Avvicinarsi alla sostenibilità in termini di azioni concrete e comportamenti individuali e collettivi quotidiani. I giovani saranno accompagnati da una psicologa ma anche da loro «pari», coinvolti in qualità di tutor. In tre parole: ascolto, partecipazione e cambiamento.
 
  Paint Your Place 
È un progetto di street art che consiste nella riqualifica del complesso della palestra Navarini. L’obiettivo è quello di valorizzare la zona per renderla un luogo accogliente per la comunità, coinvolgendo i giovani nel progetto e nelle attività ad esso collegate. L’arte e l’incontro sono i nostri mezzi: realizzeremo, in collaborazione con artisti ed esperti, murales, panchine e tavoli da installare nel parco, oltre ad attività di urbanismo tattico. In tre parole: riqualifica, comunità e futuro.
 
  Trento suona Balkan! 
Questa iniziativa, rivolta a un pubblico dagli 11 anni, prevede laboratori musicali pomeridiani nel parco di Villa Sant’Ignazio, una lezione-concerto per gli studenti del liceo musicale e due performance serali in collaborazione con la Consulta degli studenti e il Centro musica. Cinque giorni di concerti, lezioni aperte e performance per conoscere le melodie dei Balcani, dalle fanfare trubaci alle orchestre turche, per dare vita alla prima orchestra balcanica di Trento! In tre parole: gioia e suonare insieme.
 
  Jamming Park Vol. 2 
Questo progetto ha lo scopo di unire e dar voce ai giovani tramite l’arte e lo sport. Ci concentriamo sullo skatepark, luogo che ha da offrire grandi opportunità: divertimento, attività fisica e socialità. Il progetto si sviluppa in due momenti. Il primo prevede un ciclo di lezioni di bici freestyle e skateboard, rivolto a ragazze e ragazzi di scuole medie e superiori, da svolgersi nei mesi primaverili allo skatepark. L’evento di restituzione caratterizza invece il secondo tempo.
A giugno, nello stesso luogo, le note di giovani musicisti, alcuni dei quali frequentatori stessi dello skatepark, accompagneranno momenti ricchi di condivisione e risate tra cittadini di ogni fascia d’età. In tre parole: solidarietà, divertimento e sport.

Tutte le informazioni per la seconda call e gli approfondimenti per i progetti in corso, sono disponibili sul sito trentogiovani.it o scrivendo a pgz@comune.trento.it

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande