Home | Interno | Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

A UniTrento tre dei 15 progetti finanziati dallo European Research Council. A salire sul podio: Davide Bigoni, Matteo Calandra Buonaura e Francesco Zimei

Nuovo riconoscimento per la ricerca dell’Università di Trento.
L’Ateneo conquista tre dei 15 progetti finanziati dallo European Research Council ospitati da istituzioni italiane.
I vincitori sono: Davide Bigoni, Matteo Calandra Buonaura e Francesco Zimei.
La notizia è arrivata oggi da Bruxelles a poco più di un mese da un’altra assegnazione dello European Research Council di due grant sul bando 2021 a sostegno di progetti di eccellenza presentati da istituzioni accademiche e di ricerca.
 
Il progetto Erc di Davide Bigoni (Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e meccanica) concerne la possibilità di superare il concetto di energia elastica per realizzare materiali con proprietà meccaniche estreme (Beyond - Beyond hyperelasticity: a virgin land of extreme materials).
Il progetto Erc di Matteo Calandra Buonaura (Dipartimento di Fisica) riguarda la concezione e la modelizzazione di nuove proprietà e fasi dei materiali ottenibili per mezzo di laser a impulsi ultrarapidi (Delight – Discovering light-induced phases by first-principles material design).
Il progetto Erc di Francesco Zimei (Dipartimento di Lettere e Filosofia) è incentrato sulla lauda e sul rapporto tra poesia e musica attraverso l’oralità (Laudare – The Italian Lauda: Disseminating Poetry and Concepts Through Melody, 12th-16th centuries).
 
I tre grant fanno parte dei 27 conferiti a ricercatori e ricercatrici di nazionalità italiana sui 253 assegnati quest’anno dallo European Research Council a scienziati e scienziate già riconosciuti/e come leader nel proprio settore a livello internazionale (Erc Advanced Grants), azione che prevedeva un budget complessivo di 624 milioni di euro.
Le proposte arrivate erano state 1735 e meno del 15% di esse (253) è stato ammesso a finanziamento.

Con il conferimento di oggi UniTrento taglia il traguardo dei 36 finanziamenti complessivi ottenuti dall’Ateneo da quando, nel 2007, lo European Research Council eroga grant in tutta Europa. I premi vengono assegnati tramite una selezione su base competitiva, in cui l’unico criterio di valutazione è l’eccellenza scientifica del progetto e il curriculum di chi lo propone.
La partecipazione a programmi di finanziamento internazionali rappresenta uno dei punti di forza della politica della ricerca in UniTrento, che supporta scienziati e scienziate in tutte le fasi del complesso processo di accesso e gestione dei fondi.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande