Home | Interno | Mobilità in Vallagarina: Tavolo tecnico Provincia-Comuni-Comunità

Mobilità in Vallagarina: Tavolo tecnico Provincia-Comuni-Comunità

Il presidente Fugatti: «Pronti a sostenere i progetti condivisi dai territori»

image

>
Trovare assieme le migliori soluzioni per la mobilità sostenibile in Vallagarina. È l’obiettivo che verrà portato avanti dal Tavolo tecnico sulla viabilità per l’ambito interessato, che sarà costituito coinvolgendo le diverse istituzioni e i territori. Questa la decisione condivisa presa al termine dell’incontro ospitato dal Comune di Volano, con il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti e i sindaci di Volano, Calliano, Besenello, Rovereto. In primo luogo, come si è convenuto, verrà definito un protocollo d’intesa fra la Provincia, Comuni coinvolti e Comunità di valle per individuare gli obiettivi su cui il Tavolo tecnico imposterà il proprio lavoro.
Tavolo che sarà quindi la sede adatta per proseguire e implementare i ragionamenti che mettono al centro le problematiche di traffico lungo l’asse della SS 12, assieme alle proposte infrastrutturali migliorative.
 
Cercando il più possibile, come ha sottolineato Fugatti, di arrivare ad una definizione il più possibile condivisa sui progetti: «È fondamentale - ha detto il presidente - trovare le migliori soluzioni, con un confronto partecipato che coinvolge i territori e gli enti locali, per rendere più sicura la mobilità e migliorare la qualità della vita delle comunità interessate. La Provincia autonoma di Trento è vicina a queste esigenze ed è pronta a sostenere le soluzioni che possono costituire la risposta più completa alle esigenze delle comunità e che siano allo stesso tempo sostenibili dal punto di vista tecnico e finanziario».
Nel confronto a Volano, con l’aiuto dei tecnici della Provincia, sono state esaminate le diverse ipotesi di fattibilità, attualmente studiate, per l’asse che va da Besenello a Rovereto. Attenzione particolare è stata rivolta al nodo dell’attraversamento di Sant’Ilario, a nord della Città della Quercia in congiunzione con il territorio di Volano.
 
«Quella di Sant’Ilario - ha detto Fugatti - rappresenta una tematica prioritaria. Giusto quindi ragionare assieme sulle possibili soluzioni che consentirebbero di dare una risposta sia a Rovereto che a Volano, con una visione complessiva per tutto l’ambito della Vallagarina».
Menzionata, tra le diverse ipotesi progettuali, proprio la variante all’abitato. Una proposta di intervento che - come è stato precisato con l’aiuto dei tecnici della Provincia - comporterebbe un investimento valutato in un intervallo da 30 ad oltre 40 milioni di euro, a seconda delle ipotesi progettuali al netto dei rincari che si sono succeduti nei primi mesi del 2022.
«Come Giunta provinciale - così Fugatti - siamo favorevoli all’esigenza di dare una risposta complessiva agli abitati attraversati dalla statale. Siamo dunque disponibili, qualora si dovesse trovare una soluzione sostenibile dal punto di vista tecnico e dei costi e ci fosse un accordo che coinvolga in primis le amministrazioni locali interessate, a ragionare sul progetto del bypass dal punto di vista finanziario».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande