Home | Interno | Gruppo FS: 7 miliardi di investimenti su infrastrutture

Gruppo FS: 7 miliardi di investimenti su infrastrutture

Creati 4 nuovi poli per le opere: infrastrutture, logistica passeggeri e urbano

Il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane ha presentato il Piano Industriale 2022-2031 che prevede oltre 190 miliardi di investimenti con un impatto sull’economia nazionale stimabile in 2-3 punti percentuali di PIL.
Ne hanno illustrato i contenuti questa mattina a Roma, in una conferenza aperta a colleghi e giornalisti, la Presidente Nicoletta Giadrossi, e l’Amministratore Delegato Luigi Ferraris.
Il Piano prevede una profonda ridefinizione della governance e un nuovo assetto organizzativo che aggrega le società controllate da FS in quattro poli di business: «Infrastrutture», «Passeggeri», «Logistica» e «Urbano».

La visione strategica e industriale di lungo periodo ha, tra i suoi principali obiettivi, dare certezza di esecuzione alle opere infrastrutturali nei tempi previsti; favorire il trasporto collettivo multimodale rispetto al trasporto privato; incrementare fino a raddoppiare rispetto al 2019 il trasporto merci su ferro; rendere le infrastrutture ferroviarie e stradali più sostenibili, accessibili, integrate efficacemente fra loro e resilienti, incrementandone la dotazione anche per ridurre il gap tra nord e sud del Paese; aumentare il grado di autonomia energetica del Gruppo attraverso fonti rinnovabili e contribuire, anche in questo campo, alla transizione ecologica del Paese.
 
Fattori abilitanti del Piano, che ne dovranno sostenere l’attuazione, sono l’innovazione tecnologica, la digitalizzazione, la connettività e la valorizzazione delle persone del Gruppo alle quali, chiudendo il suo intervento, l’amministratore delegato Luigi Ferraris ha affidato questa sfida, nella convinzione che, così com’è già accaduto in passato, saranno in grado di vincerla.
 
 IL PIANO INDUSTRIALE IN TRENTINO-ALTO ADIGE 
Oltre 7 miliardi di euro di investimenti sulle infrastrutture del Trentino-Alto Adige. È quanto previsto dal nuovo Piano Industriale 2022-2031 del Gruppo FS Italiane.
 
  Polo infrastrutture 
Tra le opere infrastrutturali ferroviarie in conclusione per il 2031 rientrano la galleria di base del Brennero, i lotti prioritari del progetto di quadruplicamento della linea Fortezza – Verona, la realizzazione della galleria ferroviaria del Virgolo, la variante della Val di Riga e l’elettrificazione della linea Trento – Bassano.
 
 Polo logistica 
Grande importanza ai servizi logistici: nel 2031 aumenterà di oltre il 60% (rispetto al 2022) del settore in Trentino-Alto Adige, con i servizi convenzionali che si attesteranno a ca. 1,2 milioni di euro, rispetto agli attuali 0,8 milioni di euro.
 
  Polo trasporti 
Tra il 2022 e il 2031 saranno investiti nelle due Province Autonome quasi 90 milioni di euro, permettendo di aumentare l’offerta e le fermate tra Bolzano e Brennero.
 
  Polo urbano 
Prosegue l’impegno del Gruppo FS per la riqualificazione urbana. Circa 1 milione di euro sarà investito a Trento e Bolzano, per un complessivo di circa 0,5 milioni di mq di aree da valorizzare.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande