Home | Interno | Celebrato a Caldonazzo il 140° anniversario dei Vigili del Fuoco

Celebrato a Caldonazzo il 140° anniversario dei Vigili del Fuoco

Fugatti: «Vigili del Fuoco essenza del volontariato e della nostra Autonomia»

image

>
«140 anni fa nacque il germoglio che portò all’istituzione e alla crescita dei Vigili del Fuoco Volontari di Caldonazzo.
«Venendo qui oggi ho incontrato tanti cittadini, famiglie ed anche allievi, che rappresentano il futuro dei nostri Corpi e della nostra comunità. L’impegno dei Vigili del Fuoco è il simbolo della nostra comunità, del nostro volontariato.
«L’Autonomia del Trentino è conosciuta proprio per il grande spirito di solidarietà e di volontariato che ci caratterizza e di cui i Vigili del Fuoco rappresentano l’essenza.
«È giusto quindi ricordare questi anniversari ed è importante la presenza qui, oggi, di tanti rappresentanti delle istituzioni che dimostrano vicinanza e sostegno. Fra tanti anni, grazie alla presenza e alla dedizione dei giovani Allievi, ci sarete ancora.
«Nel frattempo, voglio esprimere il mio più sentito ringraziamento per il vostro costante impegno e augurare a tutti voi buon 140° anniversario.»
 
Così il presidente Maurizio Fugatti, intervenuto oggi alle celebrazioni per il 140° anniversario di fondazione del Corpo dei Vigili del Fuoco Volontari di Caldonazzo.
Nel maggio del 1884 i primi pompieri si sono aggregati fondando il Corpo, che oggi conta 37 Vigili effettivi, 8 Allievi e 4 Vigili onorari.
In 140 anni di storia, ha detto il Comandante Diego Campregher, il raggio d’azione si è notevolmente ampliato andando ben oltre lo spegnimento degli incendi, ma i Vigili del Fuoco sono sempre animati dallo stesso spirito di generosità e disponibilità verso una comunità di cui sono parte integrante.
E la comunità, presente oggi in caserma, ha ringraziato ufficialmente i Vigili del Fuoco attraverso le parole del Sindaco Elisabetta Wolf, che ha posto l’accento sul tempo, oggi sempre più prezioso, che i pompieri mettono a disposizione della collettività, grazie anche alla disponibilità delle famiglie.
 

 
Il ringraziamento ai Vigili del Fuoco, ai loro cari e alla Provincia per il sostegno alle attività dei VVF ha caratterizzato gli interventi ufficiali di oggi presso la caserma, dopo la messa celebrata da don Emilio Menegol.
Il parroco ha messo in risalto in particolare i valori della generosità e della perseveranza dei pompieri.
Quattro intense giornate sono state organizzate per celebrare questo impegno, con un ricco programma predisposto per coinvolgere l’intera comunità e spegnere idealmente insieme le 140 candeline di un lungo percorso.
Un programma che ha visto, fra l’altro, la mostra fotografica della storia del Corpo allestita presso la caserma, le attività rivolte ai bambini, l’esposizione e la sfilata dei mezzi storici dei Corpi VVF del Trentino, la manovra dimostrativa dei Vigili Allievi di Caldonazzo e la festa campestre in collaborazione con gli Alpini.
 
L’importante anniversario è stato dedicato ad Andrea Pola, Vigile di complemento mancato improvvisamente proprio nei giorni scorsi.
Per ricordarlo, le iniziative presso la caserma si sono aperte con un minuto di silenzio. Stamane a Caldonazzo sono intervenuti, fra gli altri, anche il presidente della Federazione dei Corpi Vigili del Fuoco Volontari
Luigi Maturi, il presidente dell’Unione distrettuale di Pergine Valsugana Mauro Oberosler, i Comandanti dei Corpi che compongono il Distretto, il presidente della Comunità Alta Valsugana e Bersntol Andrea Fontanari, la senatrice Elena Testor, il presidente del Consiglio Regionale Roberto Paccher, rappresentanti degli Alpini,

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande