Home | Interno | Cronaca | Trenitalia e FS in tilt: colpite da attacco hacker

Trenitalia e FS in tilt: colpite da attacco hacker

La circolazione ferroviaria prosegue regolarmente. I viaggiatori sprovvisti di biglietto saranno regolarizzati a bordo treno senza sovrapprezzo

I sistemi informatici di Trenitalia e Ferrovie dello Stato sono finiti nel mirino degli hacker.
La società ha fatto sapere attraverso una nota ufficiale che dalla mattina del 23 marzo sulla rete informatica aziendale sono stati rilevati elementi che «potrebbero ricondurre a fenomeni legati a un’infezione da CryptoLocker», cioè un attacco hacker che blocca i sistemi informatici, con lo scopo di estorcere un riscatto.
Il CryptoLocker è un trojan comparso nell’ormai lontano 2013 e perfezionato poi nel maggio 2017.
Questo malware è in grado di infettare i sistemi Windows e consiste nel criptare i dati della vittima, richiedendo un pagamento per la decriptazione.
 
Secondo la società Symantec, circa il 3% di chi è colpito dal malware decide di pagare. Non è questo, naturalmente, il caso di Trenitalia e FS.
I tecnici di Trenitalia sono al lavoro per cercare di capire cosa stia accadendo e soprattutto quali conseguenze possano esserci per gli utenti, oltre che direttamente per l’azienda.
Ciò che si sa è che già nella mattinata sui computer dei dipendenti di Trenitalia e Rete ferroviaria italiana era comparso questo avviso:
«Buongiorno, causa problemi di sicurezza della rete aziendale, si prega di spegnere i computer anche se presenti in modalità smart working. Grazie.»
 
Di seguito il comunicato giunto in serata in redazione.
Ferrovie dello Stato sta lavorando in stretta collaborazione con l'Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale e con la Polizia di Stato.
In particolare il Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche (Cnaipic) della Polizia Postale è impegnato a condurre tutti gli adeguati controlli e verifiche su quanto accaduto oggi.

Allo stato attuale non sussistono elementi che consentano di risalire all'origine e alla nazionalità dell'attacco informatico.
La circolazione ferroviaria prosegue regolarmente e i sistemi di vendita nelle stazioni (biglietterie e self service) sono stati inibiti soltanto per motivi di sicurezza, mentre gli altri sistemi online sono operativi.
I viaggiatori sprovvisti di biglietto saranno regolarizzati a bordo treno senza sovrapprezzo.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande