Home | Interno | Cronaca | Trento, altro spacciatore pizzicato alla Predara

Trento, altro spacciatore pizzicato alla Predara

I Carabinieri hanno osservato la cessione a un minore e sono intervenuti arrestandolo

La collaborazione tra i residenti e i titolari delle attività commerciali del quartiere San Martino con le Forze dell’Ordine è risultata ancora una volta vincente.
A seguito della maggiore attenzione rivolta dall’Arma verso l’area del Parco della Predara, ove nelle ultime settimane sono stati registrati numerosi episodi di spaccio, ieri pomeriggio i Carabinieri della Compagnia di Trento hanno svolto un apposito servizio teso alla prevenzione ed alla repressione di tale fenomeno.
Nel corso dell’attività, i militari hanno arrestato un 36enne senegalese, già gravato da precedenti specifici, poiché colto nella flagranza del reato di spaccio di stupefacenti.
 
Durante l’osservazione a distanza del sospettato - sul conto del quale erano giunte segnalazioni ai Carabinieri da parte di alcuni cittadini per il suo fare ambiguo - i militari hanno documentato la cessione di uno strano involucro, a fronte della ricezione di alcune banconote, nei confronti di un ragazzino di appena 13 anni.
Dopo l’acquisto, il giovanissimo cliente raggiungeva un suo amico - poi risultato essere maggiorenne – a cui cedeva parte della sostanza appena comprata.
 
I Carabinieri, poco distanti dal luogo dello spaccio, sono intervenuti bloccando tutti e tre i protagonisti della vicenda, prima che si dileguassero, avendo conferma che lo stazionamento del sospettato in quel luogo fosse finalizzato proprio allo spaccio, in quanto, a seguito delle perquisizioni operate, sono state rinvenute tre dosi di hashish, ciascuna nella disponibilità di ognuno dei coinvolti, del peso complessivo di 13 grammi, nonché circa 50 € in banconote di vario taglio verosimile provento dell’attività di spaccio condotta dal reo.
 
L’arrestato è stato condotto presso la locale Casa Circondariale, mentre i due acquirenti sono stati segnalati quali assuntori di droghe al Commissariato del Governo per la Provincia Autonoma di Trento.
Al termine dell’operazione il minore è stato riaffidato ai propri genitori.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande