Home | Interno | Politica | Berlusconi non si candida alla Presidenza della Repubblica

Berlusconi non si candida alla Presidenza della Repubblica

A questo punto le due candidature più probabili per il Quirinale sono Mario Draghi o Pier Ferdinando Casini

Alla fine Berlusconi ha sciolto la riserva e ha deciso di non candidare alla Presidenza della Repubblica.
La motivazione ufficiale è che non vuole rappresentare la divisione del Paese. La ragione più probabile è la mancanza di voti sufficienti per farcela. Qualcuno sospetta che alla base della scelta ci siano problemi di salute, speriamo di no.
Adesso il Centrodestra deve trovare un sostituto. Il che non è una cosa semplice, perché Berlusconi era considerato il leader indiscusso del Centrodestra.
La persona più titolata per salire sul colle a questo punto dovrebbe essere Draghi. E su questo sarebbero d’accordo sia Letta che Berlusconi, ma Fratelli d’Italia non gradisce Draghi e i 5 Stelle temono il ricorso alle urne col il cambio di governo.
Secondo noi, tuttavia, se Draghi desse la sua disponibilità, verrebbe eletto già alla prima consultazione.
 
Berlusconi però auspica che Draghi rimanga al suo posto.
E in questo caso l’unica credibile alternativa a Draghi sarebbe Casini, figura istituzionale di alto livello.
Pier Ferdinando Casini è nato a Bologna il 3 dicembre 1955.
Nel corso della sua lunga carriera politica è stato Presidente della Camera dei deputati nella XIV Legislatura.
Nella XVII legislatura è stato Presidente della Commissione d'inchiesta sulle banche.
Parlamentare dal 1983, con 38 anni consecutivi da deputato e senatore è, al 2022, il politico con alle spalle la più lunga esperienza tra quelli presenti nei due rami del Parlamento italiano.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande