Home | Interno | Politica | Per il Trento Calcio Femminile il sogno è realtà, è Serie B

Per il Trento Calcio Femminile il sogno è realtà, è Serie B

Le Gialloblù piegano Brixen per 4 a 1 e vincono il campionato al termine di una entusiasmante cavalcata: 23 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte – Il filmato della gioia

image

>
Vittoria doveva essere e vittoria è stata: il Trento Calcio Femminile piega il Brixen per 4 a 1 e vince il girone B del campionato di serie C, conquistando una strameritata promozione in serie B.
Max Spagnolli e le sue ragazze festeggiano un risultato insperato alla vigilia della stagione, vista la presenza di almeno due formazioni più attrezzate, partite con l’unico obiettivo di vincere il campionato.
 
Cammin facendo, però, le gialloblu hanno saputo restare agganciate al treno di testa, per poi - grazie ai risultati positivi conseguiti negli scontri diretti - scavalcare prima il Venezia Fc e poi il Vicenza, resistendo al tentativo di rimonta nelle ultime due giornate da parte della formazione biancorossa.
Di Varrone, Ale Tonelli e Rosa, oltre ad un’autorete, le marcature che hanno permesso alla squadra gialloblu di conquistare la 23esima vittoria stagionale. La più importante e la più festeggiata.
 
 Live match  
Per l’ultima sfida stagionale mister Spagnolli può disporre dell’intero organico con la sola eccezione di Torresani.
Le gialloblu partono con il piede premuto sull’acceleratore: al 5’ il piazzato da sinistra di Fuganti viene smanacciato da Graus, che allunga la traiettoria in calcio d’angolo. Sul ribaltamento di fronte Nischler se ne va sulla sinistra e crossa rasoterra: Valzolgher sfiora e Settecasi accompagna il pallone oltre il fondo.
 
Al 13’ il tiro cross di Ale Tonelli mette in difficoltà l’estremo difensore altoatesino con un tiro cross bloccato in due tempi e Rosa che, per poco, non riesce nella deviazione vincente.
Il vantaggio è però solamente rinviato di centoventi secondi: al quarto d’ora Rosa mette il turbo sulla sinistra, salta due avversarie e crossa rasoterra per Varrone, che taglia sul primo palo e poi, con uno splendido colpo di tacco, batte Graus.
 
La gioia aquilotta e dei 600 spettatori accorsi sulla tribuna dell’impianto di Mattarello è però di breve durata: al minuto 18, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la sfera tocca il braccio di Chemotti in area gialloblu. L’arbitro indica il dischetto e Dorfmann è glaciale dagli undici metri, spiazzando Valzolgher.
Palla al centro e il Trento torna immediatamente avanti: sventagliata dalla mediana di Fuganti, Graus esce al limite dell’area e cerca il rinvio con i piedi, la sfera carambola sulla schiena di Rosa e prende la direzione della porta, con l’estremo difensore ospite che, nel tentativo di anticipare la stessa Rosa, pronta ad appoggiare in rete, devia la sfera in fondo al sacco.
 
Il Brixen accusa il colpo e al 25’ il tris è servito: imbucata di Giulia Rosa per bomber Ale Tonelli, che controlla, si gira e con una splendida conclusione mancina insacca nell’angolino più lontano.
Il Trento Calcio Femminile spinge forte e al 37’ arriva anche il poker: Ale Tonelli rende in favore alla compagna di reparto con Giulia Rosa che mira l’angolino più lontano e insacca la rete del 4 a 1.
 
Il match, di fatto, termina qui, perché nella ripresa il Brixen ci prova in un paio di circostanze da fuori area, senza però impensierire Valzolgher.
E poi, al minuto 92, arriva il triplice fischio del signor Ghazy di Schio che sancisce che il Trento Calcio Femminile è primo, ha vinto il campionato e sale in serie B. Come si dice: Chapeau!
 
 Il tabellino
TRENTO CALCIO FEMMINILE - BRIXEN 4-1 (4-1)
 
TRENTO CALCIO FEMMINILE: Valzolgher, Varrone (11’st Poli), Ruaben, Settecasi, Fuganti, Erlicher, Rosa (20’st Tononi), A. Tonelli (37’st Lucin), L. Tonelli, Chemotti (15’st Antolini), Bertamini (27’st Giovannini).
A disposizione: Callegari, Lenzi, Gastaldello, Sartori.
Allenatore: Max Spagnolli.
BRIXEN: Graus (1’st Holzer), Oberhuber, Ladstaetter (37’st Muhlback), Dorfmann, Santin, Reiner, Bielak, L. Rieder (37’st A. Rieder), Maloku, Nischler (43’st Abler), Bauer (22’st Treibenreif).
A disposizione: Anranter.
Allenatore: Marco Castellaneta.
ARBITRO: Ghazy di Schio (Plotegher e Gasperini di Trento).
RETI: 15’pt Varrone (T), 18’pt rigore Dorfmann (B), 19’pt autorete Graus (T), 25’pt A. Tonelli (T), 37’pt Rosa (T).
NOTE: spettatori 600 circa. Giornata torrida. Campo in buone condizioni. Ammonita Chemotti (T) per gioco falloso. Calci d’angolo 5 a 3 per il Trento Calcio Femminile. Recupero 2’ + 2’.
 
 I risultati della 30esima giornata  
Atletico Oristano - Mittici 2-3
Bologna - Padova 4-0
Isera - Spal 4-1
Portogruaro - Triestina 0-1
Riccione - Venezia Fc 5-0
Trento Calcio Femminile - Brixen 4-1
Vfc Venezia - Jesina 2-1
Vicenza - Vis Civitanova 7-0
 
 La classifica finale  
Trento Calcio Femminile 74 punti; Vicenza 73; Venezia Fc 63; Riccione 61; Brixen 53; Vfc Venezia 51; Triestina 47; Jesina 46; Bologna 40; Padova e Portogruaro 36; Isera 27; Vis Civitanova 25; Mittici 23; Atletico Oristano (-1) 20; Spal 7.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande