Home | Interno | Politica | Presentata da Lia Beltrami: «Una lista giovane, molto rosa»

Presentata da Lia Beltrami: «Una lista giovane, molto rosa»

Presentata la lista UDC alla Camera per le elezioni politiche del 24-25 febbraio 2013

image

«L’Unione Di Centro si presenta alle elezioni politiche con il proprio simbolo, mantenendo la tradizione e con una lista rinnovata composta da candidati giovani e con cinque donne su un totale di undici componenti.»
Lia Giovanazzi Beltrami, delegata nazionale di Lista, presenta così obiettivi e candidati alle elezioni del 24 febbraio. Con il doppio orgoglio di riproporre il simbolo e di avere candidati giovani.
Per la sua presentazione sono state raccolte in poco tempo le firme ben al di là del numero necessario e in misura uguale a quella di altri partiti che hanno una struttura organizzativa sul territorio più vasta e più consolidata.
 
La lista dell’UDC è anche la più giovane di queste elezioni. La media è sotto i 40 anni di età e ben tre candidati hanno meno di trent’anni. Inoltre su undici componenti - come premesso da Lia Beltrami - ben cinque sono donne superando in questo modo, senza imposizione alcuna, le polemiche sulle cosiddette quote rosa.
Agli elettori l’UDC si propone con tre principi fondamentali: Solidarietà, Sviluppo, Sostenibile.
Non è uno slogan è un obiettivo da perseguire in una Società in grave difficoltà economica ed etica. Un modo di pensare e agire che negli ultimi anni ha portato la compagine del partito guidata da Lia Beltrami ad avvicinarsi alla gente. In particolare a quella più colpita dalla crisi economica e contemporaneamente a quanti queste difficoltà vogliono affrontarle e superarle attraverso la solidarietà.
 
«La crisi – conclude Lia Beltrami – può diventare occasione per rinnovare la nostra economia incentrata sull’uomo e non più sul consumo, sul rispetto della persona, sui doveri e sui diritti dei cittadini.»
Alla camera la lista UDC si presenta con il simbolo Casini – UDC.
  
 Di seguito, i nomi e i curriculum dei candodati  
Andrea Zambelli nato a Rovereto il 03/04/1976 è consigliere Comunale di Rovereto (Tn) e Segretario Regionale UDC, ha un dottorato in filosofia a Trento con una tesi su Rosmini e vanta diverse pubblicazioni, è responsabile amministrativo dell’aziende di famiglia che opera nel settore delle lavorazioni meccaniche di precisione.
 
Angelo Gennaccaro nato a Bolzano 07/06/1983. Eletto alla sua prima candidatura in consiglio comunale a Bolzano nel 2010 con 468 preferenze, è il più votato della lista UDC e il più giovane dei consiglieri eletti.  In Comune, è membro effettivo della commissione cultura e Presidente della commissione Scuola Università e Tempo libero. Diplomato alla scuola di cinema di Cinecittàa Roma e laureato in Scienze della comunicazione editoria e giornalismo presso l'Università degli Studi di Verona oggi è un  libero professionista nel campo della comunicazione e social media. E' Impegnato in diverse associazioni culturali e di volontariato. Dalla fine del 2011 è alla guida dell'' UDC dell' AltoAdige imprimendo un forte cambiamento e avvicinando molti giovani alla politica.
 
Paolo Zanlucchi nato a Trento il 08/11/1963 Consigliere Comunale Trento e Vicesergretario Provinciale UDC di Trento, è direttore della  Istituto professionale UPT di Arco, laureato in lingue e letteratura straniera moderna, dal 1991 al 2006 docente presso il collegio Arcivescovile di Trento, attivo in diverse associazioni di volontariato e culturali, membro del consiglio direttivo dell’ANA, responsabile del centro studi provinciale dell’ANA.
 
Antonella Balistreri nata a Trento dove risiede, il 12/06/1961, è dirigente di Banca del credito cooperativo, membro del direttivo UDC provincia di Trento, iscritta all’albo dei promotori finanziari, conseguito il diploma di maestro cooperatore nel 2013, dal 2005 è socia dell’associazione Donne in cooperazione.
 
Marianna Moser nata il 07/06/1983 a Trento e residente a Pergine, è laureata in giurisprudenza lavora per un’associazione di cui è vicepresidente che si occupa di sensibilizzazione, comunicazione ed educazione in tematiche ambientali, è membro dell'esecutivo provinciale UDC di Trento, del comitato regionale UDC e responsabile giovani UDC del Trentino. Appassionata di tematiche giovanile, è impegnata nel gruppo giovani della cassa Rurale e in diverse associazioni di promozione sociale e culturale.
 
Mirella Serafini nata il 03/03/1955 a Bleggio Inferiore e residente in Riva del Garda è Assessore Comunale  Pari Opportunità e Politiche Sociali lista Udc dal 2010 (unico assessore comunale Udc nel Trentino) è Segretario della Sezione Udc di Riva del Garda, è Componente dell'Esecutivo Provinciale Udc; è stata assistente del direttore del personale presso le Cartiere del Garda dal 1974 al 2007, dal 2008 ricopre il medesimo ruolo nella ditta Arcese Trasporti di Arco.
 
Mara Tomasi nata il 06/03/1966 - Dipendente Pubblico e membro della direzione regionale UDC, per anni si è occupata di politiche giovanili in ambito provinciale e regionale.
 
Francesca Gigliotti nata il 08/09/1965 a Bolzano è Consigliera di circoscrizione di Bolzano, è presidente della Casa di riposo Don Bosco è molto attiva nel mondo associativo e nella società civile alto atesina.
 
Manuel Perseghin nato il 08/04/1981 laureato in giurisprudenza e impiegato nel settore bancario, appassionato di musica, collabora con diversi gruppi musicali della scena underground di Bolzano e del Triveneto.
 
Matteo Andreotti nato a Roma 03/02/1985 e residente a Merano. Laurea specialistica in Scienze della Comunicazione Pubblica Sociale e Politica. Giocatore di Hockey in-line. Ha giocato in serie A nel Modena, Ferrara, Forlì e gli ultimi due anni nel Trieste.
 
Paolo Locner nato a Trento il 27 novembre 1980. Consigliere Comunale a Spormaggiore e membro della Direzione regionale dell'UDC Trentino Alto Adige.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (2 inviato)

avatar
Diana 25/01/2013
speriamo che vince Ingroia cosi Italia non partecipa alla guerre, in Siria e Mali e nessun altra. Mentre la provincia sponsorizza personaggi come Padre dall'Oglio e David Gerbi per girare nelle scuole e spiegare ai ragazzi che la guerra e una cosa positiva, guerre che hanno come risultato la distruzione di stati e aumento di emigranti di gente disperata in fuga, si permete alla Lega e Storace di raccolgiere firme in centro della città contro gli stranieri, contra i contributi garantiti dalla costituzione, ma ormai e un pezzo da quando non viene più rispettata la costituzione in Italia.
Thumbs Up Thumbs Down
0
avatar
Antonio 24/01/2013
forza Lia forse riusciamo a cambiare qlc
ma non basta, pensiamo anche ai nostri giovani precari
Thumbs Up Thumbs Down
0
totale: 2 | visualizzati: 1 - 2

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni