Home | Interno | Politica | «Scegli l’autonomia, ricostruiamo l’Italia» è lo slogan di Dellai

«Scegli l’autonomia, ricostruiamo l’Italia» è lo slogan di Dellai

Al Palalevico si è parlato di Autonomia e del futuro dell’Italia dopo le elezioni

«Un’autonomia utile all’Italia, non solo da rafforzare e da difendere, ma da valorizzare e da proporre come modello per il Paese nella logica di un nuovo sistema istituzionale nazionale fondato sul protagonismo dei territori e sulla logica della responsabilità.»
È stato questo il filo conduttore della serata organizzata dall’UPT al Palalevico per parlare di Autonomia che ha visto protagonista il capolista di Scelta civica con Monti Lorenzo Dellai.
Più di quattrocento le persone intervenute all’incontro moderato dalla direttrice di TCA Marilena Guerra. Presenti in sala molti dirigenti, amministratori, iscritti e simpatizzanti dell’Unione, e il presidente del Consiglio provinciale Bruno Dorigatti.
 
L’incontro è stato aperto dal sindaco di Levico, Gianpiero Passamani, che ha voluto sottolineare l’impegno e la mobilitazione di tutta la Valsugana a sostegno di Dellai e da Flavia Fontana, segretario dell’UPT e candidata alla Camera, che ha ribadito l’importanza di avere a Roma qualcuno come Lorenzo Dellai che conosca bene l’autonomia e che si spenda per promuoverla e rafforzarla.
«Scegli l’autonomia, ricostruiamo l’Italia» è lo slogan della serata.
 
Diversi gli ospiti del mondo della società civile, delle categorie economiche e sociali intervenuti per declinare l’autonomia nei vari ambiti di cui sono protagonisti: Diego Mosna presidente Diatecgroup e Trentino Volley, Antonella De Angeli ricercatrice universitaria, Arrigo Dalfovo presidente ACLI , Alessandro Anderle  responsabile Forum giovani UPT, Gabriele Calliari presidente Coldiretti, Umberto Martini professore di management e marketing del turismo, Lorenzo Pomini segretario CISL, Renato Dalpalù presidente SAIT e Giorgio Torgler presidente CONI del Trentino.
Gli ospiti si sono confrontati sul tema dell’autonomia evidenziando la necessità di esportare il modello di buon governo e responsabilità del Trentino per aiutare il Paese a ritrovare una strada di crescita e sviluppo.
Auspici raccolti da Lorenzo Dellai che nel suo intervento ha voluto sottolineare l’importanza della visita del Presidente Monti e dei documenti con lui condivisi sull’agenda dell’Autonomia, intendimenti che vanno nella direzione di promuovere e difendere il nostro modello di governo responsabile e di affrontare temi, istanze e problematiche che anche altri territori, a partire da quelli delle «Terre alte», condividono col Trentino.
 
È spettato a Giorgio Lunelli, capogruppo UPT, spiegare le ragioni e l’importanza dell’accordo raggiunto per i collegi senatoriali uninominali insieme agli alleati del PD e del Patt in un’ottica di responsabilità e rafforzamento della rappresentanza trentina in Parlamento, che ha portato alla candidatura di Giorgio Tonini – trattenuto ad un dibattito a Borgo Valsugana e giunto a conclusione della serata - nel Collegio di Pergine Valsugana.
L’incontro è stato accompagnato dal Coro Val Sella e dalla simpatia di Loredana Cont, anche lei prodiga di suggerimenti per «Mister President» da portare a Roma per spiegare che i trentini sono speciali.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni