Home | Interno | Politica | Letta toglie a Biancofiore le deleghe sulle Pari Opportunità

Letta toglie a Biancofiore le deleghe sulle Pari Opportunità

La pragmatica sanzione la conferma sottosegretario, ma con le deleghe alla Semplificazione amministrativa

Va detto subito che non c’è nessuna ripercussione sul governo, ma la decisione in tempi così brevi è davvero clamorosa.
Micaela Biancofiore, accusata di aver pronunciato parole che non dimostravano l’assoluto senso di distacco dalle differenze di sesso e di sessualità («I gay si ghettizzano da soli»), non ha più le deleghe sulle Pari Opportunità.
 
Il Presidente del Consiglio le ha tolto le deleghe sulla Parità e le ha affidato quelle meno impegnative sulla «Semplificazione amministrativa».
Letta, che ha assunto la pragmatica sanzione in tempi davvero da record, ha così voluto togliere sul nascere le possibili tensioni generate da un argomento che per delicatezza deve essere trattato da persone dotate di assoluta capacità di analisi senza pressioni emotive.
 
Questo primo errore di Letta segnala sostanzialmente che, mentre i ministri sono stati scelti con una delicatissima architettura politica, la scelta dei sottosegretari potrebbe essere stata affidata ai partiti tout-court con il mai dimenticato manuale Cencelli.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (1 inviato)

avatar
prateriarossa 04/05/2013
questa mossa significa che questi signori (come i ministri) contano meno che zero:come nell'era democristiana dove andavi a letto col ministro x alla sanità ed al mattino te lo trovavi ai trasporti!! W "gli taglia"
Thumbs Up Thumbs Down
0
totale: 1 | visualizzati: 1 - 1

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni