Home | Interno | Politica | Italo Gilmozzi sulla nuova Giunta: «Soddisfatto, ma con riserva»

Italo Gilmozzi sulla nuova Giunta: «Soddisfatto, ma con riserva»

Il coordinatore politico del PD esprime considerazioni sulla nomina degli assessori provinciali, che noi condividiamo

image

la nomina degli assessori di Giunta fatta stamani dal Presidente Rossi ci aveva lanciato un interrogativo in merito alla delega degli Enti Locali all’assessore esterno Carlo Daldoss.
Si tratta di una competenza politica strategica, tanto vero che Bruno Kessler predicava sempre ai suoi «Perdete tutto, ma non gli Enti Locali».
Per questo, quando abbiamo letto la ripartizione degli incarichi, ci siamo domandati che cosa avesse potuto consigliare Ugo Rossi a questa decisione.
Evidentemente non siamo stati i soli a notare questo particolare, perché il coordinatore politico del PD, Itali Gilmozzi, ha diramato la nota che proponiamo di seguito per intero.

Il Partito Democratico del Trentino esprime soddisfazione per la nomina degli assessori Olivi, Borgonovo Re e Ferrari su competenze rilevanti e strategiche.
Confermiamo dunque totale impegno dei singoli e di tutto il partito, per corrispondere pienamente alla fiducia attribuitaci dagli elettori.
Nel contempo non possiamo non esprimere qualche considerazione su elementi che attualmente ci paiono meritare un approfondimento.
 
Il nostro Partito ha sempre considerato il mondo della cooperazione un importante caposaldo dell’economia trentina: non vedere riconosciuta l’unità dei settori economici nell’assessorato allo sviluppo e al Lavoro assegnato ad Olivi, ci pare un segnale da rivedere anche per rispetto nei confronti di quell’importante settore strategico.
La programmazione dell’edilizia pubblica ha una forte connotazione rispetto al tema delle politiche dell’inclusione abitativa e sociale.
 
L’accorpamento di tale competenza al settore dell’urbanistica ed enti locali, ed ancor più ad un assessore esterno pare davvero una rinuncia alla valenza politica e sociale di questa importante competenza.
In ultimo non possiamo non sottolineare, con perplessità, come competenze ad alta valenza politica siano state assegnate ad un assessore esterno.
Confidiamo che vi possa essere una discussione in sede politica per avviare il nostro lavoro con la massima armonia e condivisione.

 

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni