Home | Interno | Politica | Anche in Abruzzo liste escluse dal voto per «vizi formali»

Anche in Abruzzo liste escluse dal voto per «vizi formali»

Mancano l'«autentica delle firme» e la «qualifica di chi le ha presentate». Domani decidono il da farsi. Il Trentino starà a guardare?

È una notizia di oggi che in Abruzzo sono tre, come in Trentino, le liste escluse dalle elezioni regionali dell'Abruzzo per vizi di natura formale, tra le quali lo stesso Popolo della Libertà. Detti vizi sono relativi all'«autentica delle firme» e all'annessa «qualifica di chi le ha presentate». Esattamente quegli stessi difetti riscontrati (e non sanati) dalla nostra burocrazia.
All'Aquila sono stati i Giudici di Pace a inviare le liste al Tribunale affinché verifichi se tali vizi siano sanabili o meno. Poiché la proceduta appare dunque completamente diversa da quella adottata in Trentino, dalla risposta che avremo lunedì vedremo se in questo paese ci sono due metri e due misure.
Ma, se le cose dovessero evolversi in maniera difforme che da noi, l'UDC resterà a guardare?

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni