Home | Interno | Politica | La deputata trentina Emanuela Rossini lascia il PATT

La deputata trentina Emanuela Rossini lascia il PATT

«Col mio voto di fiducia al nuovo governo, che ha disatteso la linea del PATT, ho voluto garantire al Trentino quegli strumenti di negoziazione tra Trento e Roma»

image

Foto © L’Adigetto.it.

Questo il breve comunicato col quale l’onorevole Emanuela Rossini comunica di aver lasciato il suo partito, il PATT.
Si ricorda che - piaccia non piaccia - la Costituzione Italiana precisa che i parlamentari rispondono solo alla propria coscienza e non al partito col quale sono stati eletti.

Con il mio voto di fiducia al nuovo governo, che ha disatteso la linea del PATT ho voluto garantire al Trentino quegli strumenti di negoziazione e mediazione tra Trento e Roma in un modo diverso dalla sola contrapposizione, perché il dialogo in politica è l’unica strada.
Alla luce di quanto emerso, anche sulla stampa trentina, questa mia scelta ha fatto cadere le condizioni per poter proseguire il mio percorso parlamentare all’interno del Partito autonomista trentino tirolese.
Lascio dunque il partito e proseguo il mio lavoro in parlamento garantendo un impegno costante e vigile su tutte le questioni che riguardano la nostra Autonomia Speciale, nel rispetto della Costituzione e delle regole della democrazia, in un rapporto costruttivo con l’Europa e con una particolare attenzione al futuro dei giovani in linea coerente con quel progetto e quelle linee politiche che mi hanno portato a candidare nel 2018.
Emanuela Rossini
Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni