Home | Interno | Rovereto | Ultima giornata di Oriente Occidente 2020, 40esima edizione

Ultima giornata di Oriente Occidente 2020, 40esima edizione

Seconda serata dedicata a Merce Cunningham e il ritorno di Abbondanza Bertoni

image
Domani l’ultima giornata di Oriente Occidente 2020 | 40. A rendere una seconda volta omaggio al Maestro tornano in città e al Teatro Zandonai i danzatori del Merce Cunningham Trust.
Sarà un ritorno anche quello di Matteo Levaggi con un altro triplice appuntamento nelle sale del Mart.
A segnare la chiusura del Festival sarà invece la storica compagnia roveretana Abbondanza/Bertoni.
Anche la sezione Linguaggi al termine con l’ultimo incontro in programma, con Barbara Serra.

I danzatori del Merce Cunningham Trust, già stasera in scena al Teatro Zandonai, faranno ritorno domani sul palco di Oriente Occidente con due performance.
La prima in esterna con un site-specific nel giardino dell’Ostello di Rovereto con due repliche alle 11.30 e alle 12.30.
In replica al Teatro Zandonai invece la serata omaggio dedicata al grande coreografo andata in scena solo una volta in occasione del suo centenario il 16 aprile 2019 contemporaneamente a Londra, New York e Los Angeles.
Dopo la prima di stasera, Cunningham Centennial Solos: Oriente Occidente Dance Festival tornerà nuovamente domani al Teatro Zandonai alle ore 20.30.
 
Grande attesa inoltre per il ritorno della storica compagnia roveretana fondata da Michela Abbondanza e Antonella Bertoni.
Rendendo il teatro-danza disciplina strumentale all’osservazione della realtà, i due coreografi porteranno in scena allo storico teatro della compagnia, Teatro alla Cartiera, Hyenas - forme di minotauri contemporanei.
Esplorando il rapporto tra umano e la bestia, in Hyenas i danzatori interpreti indossano una maschera animale; lo spettacolo si pone infatti come discorso intorno al tema del volto, o meglio della facciata celata dalla maschera.
Coinvolti in una festa mondana, i protagonisti di Hyenas perderanno ogni forma di inibizione e controllo fino a svelare la parte più oscura e nascosta di sé.
Senza mai toccarsi e indossando una maschera che acquisisce finalità drammaturgiche, i cinque performer restituiranno in scena una testimonianza storica più che mai attuale.
 
In replica anche domani nelle sale del Mart Over the Rainbow di Matteo Levaggi. Per la performance che si inserisce negli assemblaggi luminosi di Umberto Chiodi e che unisce danza, arte e scultura, Matteo Levaggi lavora con i giovani danzatori e danzatrici del Corso di Perfezionamento Professionale/Padova Danza e del Liceo Coreutico Bonporti di Trento. L’appuntamento è triplice alle ore 16 17 e 18.
A salutare la struttura del peep show Valentina dal Mas con un’ultima performance dal titolo I miei Fragili amici.
Tra incontri invisibili e in carne d’ossa, i fragili amici risiedono nelle nostre parti più oscure, ma cosa succede quando il buio incontra la fragilità? Valentina Dal Mas indagherà questo concetto con una triplice replica alle ore 17, 18 e 19 nella piazza del Mart.
 
Giunge alla conclusione anche la rassegna Linguaggi con l’ultimo incontro con Barbara Serra. Nella conferenza dal titolo L’Europa della pandemia: quale equilibrio, quale futuro?
La giornalista televisiva indagherà la reazione europea al Covid19 e la situazione vissuta dal Paese del Brexit tra pandemia e uscita dall’Unione Europea.
Barbara Serra attraverserà così gli ultimi mesi del Vecchio Continente con uno sguardo sulla politica internazionale e sulle nuove dinamiche culturali che caratterizzano lo scenario attuale.
L’appuntamento è alle ore 17 al Teatro Zandonai.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni