Home | Interno | Rovereto | Al «Palio Città della Quercia» una gara di Diamond League

Al «Palio Città della Quercia» una gara di Diamond League

La Federazione mondiale di atletica ha affidato a Rovereto la gara di giavellotto femminile valida per la qualificazione alle finali della Diamond League

image

>
Prestigioso riconoscimento per il Palio Città della Quercia, il meeting internazionale di atletica di Rovereto che martedì 31 agosto taglierà il traguardo della sua edizione numero 5.
La World Atlhetics, la Federazione mondiale di atletica ha affidato a Rovereto la gara di giavellotto femminile valida per la qualificazione alle finali della Diamond League, il circuito più importante dell’atletica internazionale.
Le finals sono in programma a Zurigo l’8 e il 9 settembre. Da regolamento, infatti, ogni disciplina deve disputarsi almeno quattro volte nel corso della stagione della Diamond League, sul cammino verso la finale in Svizzera che elegge i campioni.
 
Prevedibile quindi che sulla pedana di Rovereto arrivino tutte, o quasi, le migliori lanciatrici di giavellotto del mondo.
La gara sarà disputata con la formula introdotta quest’anno per i concorsi nella Diamond League.
Dopo i primi 5 lanci le tre migliori atlete avranno a disposizione un ultimo lancio e sarà questo a definire la classifica della gara.
Si tratta di una formula molto criticata, che ha comunque come scopo quello di spettacolarizzare l’evento.
Paradossalmente può accadere che una atleta che nel corso dei primi cinque lanci ha stabilito il record del mondo finisca al terzo posto nella gara.
 
Una scelta, quella di Rovereto, teatro quest’anno degli Assoluti a fine giugno, che arricchisce di ulteriore prestigio lo storico meeting trentino, dal 1965 uno dei più apprezzati eventi italiani, onorato in ogni stagione da campioni olimpici, mondiali ed europei.
La Diamond League 2021 - approdata in Italia a giugno con il Golden Gala Pietro Mennea di Firenze - proseguirà dopo le Olimpiadi di Tokyo con le tappe di Eugene (21 agosto), Losanna (26 agosto), Parigi (28 agosto), Bruxelles (3 settembre), prima del doppio atto finale allo stadio Letzigrund di Zurigo.
 
Rovereto si conferma ancora una volta una delle capitali dell’atletica italiana. Martedì 31 agosto si potranno vedere in gara molti atleti reduci dalle Olimpiadi di Tokyo.
Ormai da settimane stanno arrivando da tutto il mondo richieste di partecipazione, anche se ovviamente restano molti punti interrogativi legati all’andamento delle competizioni olimpiche.
Si profila comunque una serata di grande atletica, nella speranza che le normative anti Covid consentano una adeguata presenza di pubblico.

Nuovo sito web del Palio.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni