Home | Interno | Rovereto | Organizzato illegalmente un rave party al Brione di Rovereto

Organizzato illegalmente un rave party al Brione di Rovereto

Il Questore dispone l’intervento delle Forze dell’Ordine: verranno denunciati in 150

Forse pensavano di passare inosservati, ma hanno fatto un tale baccano per tutta la notte che a decine hanno telefonato alla polizia affinché mettesse fine al rave party organizzato sul Brione di Rovereto.
Più che il rischio contagi, la gente voleva stare tranquilla, anche se il nubifragio notturno è stato certamente più violento di loro.
Fatto sta che un rave party dapprincipio pensato in Val di Gresta, è stato organizzato nel bosco della Città della Quercia.
A quanto pare vi hanno partecipato in 150, ma se le condizioni fossero state favorevoli avrebbero potuto parteciparvi dieci volte tanto.
 
La Questura ne era già al corrente perché il raduno di massa era stato pubblicizzato tramite i social, come se le forze dell’ordine non tenessero sotto controllo Facebook o quant’altro.
E difatti il Questore ha disposto l’intervento in massa di polizia, carabinieri, guardia di finanza e polizia locale, sia per impedire l'accesso dei forestieri, sia per isolare quelli già in attività.
Hanno circoscritto la zona e hanno fermato chi voleva parteciparvi e chi voleva tornarsene a casa.
Alla fine sono stati identificati, appunto, 150 giovani che – assicura il Questore – verranno denunciati.
Sul posto sono poi state trovare tracce inequivocabili di droghe di varia natura.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni