Home | Interno | Rovereto | Fibra ultraveloce, Tim collega a Rovereto oltre 3mila utenti

Fibra ultraveloce, Tim collega a Rovereto oltre 3mila utenti

Il piano di cablaggio è portato avanti grazie alla collaborazione con il Comune e la Provincia Autonoma di Trento. Investimento da 5,8 milioni di euro

TIM attraverso FiberCop, la società infrastrutturale del Gruppo, sta accelerando a Rovereto il proprio piano di cablaggio con la fibra ultraveloce che ha già interessato 3.000 unità immobiliari grazie alla realizzazione di oltre 750 nuovi nodi ottici, cioè i punti di accesso della rete che servono le abitazioni e gli uffici.
Rovereto fa parte infatti del piano nazionale di cablaggio di FiberCop che ha l’obiettivo di realizzare la rete di accesso secondaria in fibra ottica nelle aree nere e grigie del Paese per sviluppare soluzioni FTTH (Fiber To The Home) secondo il modello del co-investimento ‘aperto’ previsto dal nuovo Codice Europeo delle Comunicazioni Elettroniche.  

L’investimento stimato da parte del Gruppo TIM per la realizzazione della nuova rete in fibra ottica è pari a circa 5,8 milioni di euro.
«La qualità della vita passa anche attraverso migliori servizi, soprattutto digitali, – conferma l’assessore provinciale allo sviluppo economico, lavoro e ricerca, Achille Spinelli. – Rovereto è la seconda città del Trentino ed è centro di interesse primario per la cultura, la ricerca e le attività economiche.
«Disporre della connessione ultraveloce, stabile e sicura concorre alla crescita del territorio, rendendolo più attrattivo. Cittadini ed imprese chiedono da tempo servizi avanzati e questa è la risposta concreta che noi offriamo alla comunità.»
 
Nella posa della fibra ottica vengono utilizzate, laddove possibile, le infrastrutture già esistenti.
Nel caso sia necessario effettuare scavi, questi sono realizzati adottando tecniche innovative a basso impatto ambientale.
TIM sta operando in partnership con l’Amministrazione comunale e la PAT per limitare il disagio alla cittadinanza e procedere speditamente con la realizzazione della nuova rete.

La fibra super-veloce, che abilita ad oggi collegamenti fino a 1 Gigabit/s, consente di accelerare i processi di digitalizzazione sul territorio a beneficio di cittadini, imprese e pubblica amministrazione, e di assecondare al meglio le esigenze professionali anche legate allo smart working e alla didattica a distanza.  
Le attività di cablaggio saranno ulteriormente intensificate in modo da raggiungere oltre 13.000 unità immobiliari, tra case e uffici, alla conclusione del piano.
Grazie a questo piano, Rovereto avrà una rete in fibra ottica ancora più performante di quella che già oggi è a disposizione di cittadini e imprese grazie alla tecnologia FTTCab, che rende disponibili collegamenti fino a 200 megabit, per circa 15.800 unità immobiliari, pari al 95% delle linee del comune.
 
L’assessore alla Qualità del vivere urbano di Rovereto, Andrea Miniucchi:
«Siamo nel 2022 e la sfida nei mercati globali corre sulle reti informatiche. Per potere essere competitivi è dunque necessario disporre di una buona connessione.
«L’accordo con TIM ci permette di portare la fibra ottica ultraveloce nelle aziende e nelle case di Rovereto, dando alle imprese e ai privati cittadini gli strumenti necessari per essere protagonisti in questa fase di grandi cambiamenti che, anche grazie alla fibra, possono tramutarsi in grandi opportunità.»
 
«Rovereto è un esempio a livello nazionale di come la collaborazione pubblico-privato consenta di creare le condizioni per fare le cose bene e velocemente, – afferma Massimo Tarsi, Responsabile Field Operations Line Trentino-Alto Adige di TIM. – Siamo particolarmente contenti di comunicare alla cittadinanza che il piano di cablaggio della città con la fibra ultra-veloce sta proseguendo a grande ritmo con il massimo impegno da parte dell’azienda e dell’amministrazione.
«Ciò si traduce in un impulso alla diffusione dei servizi digitali finalizzati a sostenere le imprese nello sviluppo del loro business e a migliorare la qualità della vita dei cittadini, contribuendo in questo modo alla crescita dell’economia locale.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande