Home | Interno | Rovereto | Riqualificazione urbanistica di piazza D. Chiesa a Rovereto

Riqualificazione urbanistica di piazza D. Chiesa a Rovereto

Una lettera aperta al sindaco nell’ipotesi di mercatino agro-alimentare permanente

Riceviamo questa lettera da un gruppo di operatori economici Rovereto, le cui attività sono in piazza Damiano Chiesa e zone adiacenti.
Riteniamo opportuno pubblicarla.

Siamo un gruppo di esercenti che operano in piazza Damiano Chiesa e zone limitrofe. Da quanto apparso sui giornali locali abbiamo appreso che l’Amministrazione comunale ha promosso un concorso di idee per acquisire un progetto per la riqualificazione di questa piazza e, sempre da quanto apparso sulla stampa, si evince, in particolare che è intenzione dell’Amministrazione chiudere al traffico veicolare questa piazza trasformandola in isola pedonale destinata ad ospitare un mercatino agro-alimentare permanente.
 
Non comprendiamo la necessità di chiudere al traffico l’unica piazza che, al momento, ci permette di avere un’area di sosta a disposizione dei clienti delle nostre attività visto che, a pochi metri di distanza, ci sono due piazze già chiuse al traffico da anni e completamente inutilizzate quasi sempre, con poche eccezioni nel corso dell’anno.
 
Pur condividendo l’impegno dell’Amministrazione comunale teso ad ampliare le aree cittadine chiuse al traffico, con la presente siamo ad esprimerLe le nostre preoccupazioni per le ricadute negative che tale cambiamento potrebbe portare al nostro micro-sistema economico.
I negozi, infatti, subirebbero un contraccolpo negativo in quanto la prospettiva di trasportare borse a volte anche pesanti, in assenza di un’area di sosta vicina, diventerebbe ben presto un disincentivo all’acquisto in questa zona della città.
 
L’introduzione della ZTL su piazza Damiano Chiesa può anche essere presa in considerazione ma soltanto nel momento in cui siamo terminati ed effettivamente utilizzabili, e non soltanto programmati o in corso di realizzazione con tempi tutt’altro che certi, le zone di sosta ed i parcheggi inseriti nei programmi di questa Amministrazione.
Chiediamo, inoltre, di essere direttamente coinvolti, insieme ai rappresentanti del mercato settimanale del martedì e degli operatori dell’agro-alimentare perché fino ad ora non c’è stato alcun incontro, anche se promesso in campagna elettorale, in quanto cittadini ed operatori economici all’interno del centro storico.
 
Fin d’ora assicuriamo la nostra piena disponibilità a collaborare per individuare soluzioni alternative che consentano alle nostre attività, alcune delle quali storiche per Rovereto, di poter continuare ad operare ed affrontare le difficoltà che derivano dalla grave crisi economica che stiamo attraversando.
 
Fiduciosi che vorrà tenere in considerazione le nostre osservazioni, porgiamo distinti saluti.
 
Gli operatori economici di piazza D. Chiesa e vie limitrofe.

 

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni