Home | Interno | Rovereto | Il progetto di Rovereto è una delle «Best Practice» nazionali

Il progetto di Rovereto è una delle «Best Practice» nazionali

Il progetto Ex Stazione Autocorriere è tra i finalisti del concorso promosso nell'ambito di Forum PA e Terotec

Importante riconoscimento a Rovereto per la valorizzazione del patrimonio pubblico. Il progetto di riqualificazione dell'area dell'ex stazione autocorriere, frutto della partnership tra pubblico e privato, è stato selezionato tra i 10 finalisti del «Premio Best Practice Patrimoni Pubblici 2013».
Il concorso è indetto da «Patrimoni PA net», il laboratorio Forum PA e Terotec, promosso nell'ambito del «7° Forum Nazionale sui Patrimoni Immobiliari Urbani Territoriali Pubblici» legato alla Mostra-Convegno Forum PA 2013 che si terrà a Roma dal 28 al 30 maggio.
 
La finalità del premio è quella di favorire la promozione e la diffusione di una nuova cultura e prassi manageriale settoriale tra gli operatori pubblici e i soggetti privati per stimolare lo studio, la sperimentazione e l'adozione di nuovi e più adeguati processi, modelli, strumenti e servizi di "governance" dei patrimoni intesi come «risorse pubbliche strategiche» e di segnalare le esperienze più innovative in questo senso.
Il Comune di Rovereto è stato selezionato nella categoria «Esperienze di valorizzazione di patrimoni pubblici» insieme a Comune di Brindisi, Comune di Torino, Fondazione Musica per Roma e Regione Puglia.
Gli altri cinque finalisti del concorso (Anci, Asl Nuoro, Ausl Rimini, Enea e Provincia di Reggio Calabria) concorrono invece per la categoria “Esperienze di gestione dei patrimoni pubblici”.
 
Una delegazione del Comune sarà quindi presente alla cerimonia di premiazione prevista per il 29 maggio nell'ambito di Forum PA, nel corso della quale è prevista la presentazione di tutti i progetti finalisti tra cui, quindi, anche quello roveretano relativo alla riqualificazione e valorizzazione del compendio immobiliare dell'«Area ex stazione autocorriere di Corso Rosmini-Largo Posta Palazzo Balista».
Lo strumento del partenariato pubblico-privato, come è noto, è stato individuato dall'amministrazione di Rovereto tra le proprie modalità di agire preferenziali e prioritarie.
Questa procedura ha già mostrato importanti risultati in termini di raggiungimento degli obiettivi secondo i principi dell'economicità ed dell'efficienza.
Ha inoltre il grande merito di coinvolgere e stimolare l'attività delle imprese private in questo periodo di forte crisi economica.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni