Home | Interno | Rovereto | Aggressione in un bar di Rovereto, ferito un 39enne di Isera

Aggressione in un bar di Rovereto, ferito un 39enne di Isera

È grave all’ospedale di Rovereto – L’aggressore è ricercato dalla Polizia di Stato

L’incidente è stato registrato dal 118 alle 18.36 ed è accaduto in al Bar City di Rovereto, che si trova in Viale Trento.
Due persone hanno avuto un battibecco che sarebbe sfociato in una aggressione vera e propria, perché uno dei due ha preso un coccio di vetro provocato dalla zuffa e ha ferito l’altro in maniera piuttosto seria.
Sono intervenute due ambulanze e si è levato in volo anche l’elicottero, ma l’aggredito è stato trasportato all’ospedale di Rovereto.
Sia l’aggressore che l’aggredito sono di nazionalità italiana. Il ferito è di Isera e ha 39 anni, l’altro si è dato alla fuga. La Polizia di Stato lo sta ricercando per tentato omicidio.
Alla base della lite ci sarebbero futili motivi.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (1 inviato)

avatar
Giulia 26/07/2016
Se trovo quel bastardo gliela faccio pagare io dopo quello. Che a fatto a mio papà poteva anche morire infatti dicceva o due bambini non li rivedo più stavolta muoio.
Thumbs Up Thumbs Down
0
totale: 1 | visualizzati: 1 - 1

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni