Home | Interno | Rovereto | Gemellaggio tra la Vallagarina e Oaxaca in Messico

Gemellaggio tra la Vallagarina e Oaxaca in Messico

E' un omaggio al legame storico con il botanico Cassiano Conzatti

image

Ultima seduta per l'assemblea della Comunità della Vallagarina prima del nuovo corso di legislatura.
 
Dopo l'analisi e l'approvazione del conto consultivo del 2014, l'assemblea ha deliberato all'unanimità l'atto di indirizzo per costituire un gemellaggio con la città messicana di Oaxaca.

Sarebbe il secondo gemellaggio dopo Bento Goncalves e anche questo nasce da un legame storico con la cittadina messicana dove nell'800 operò il pedagogo e botanico Cassiano Conzatti di origine trentine: oggi ricordato dalla comunità italo-messicana fra i più illustri italiani che si stabilirono in Messico.
Un resoconto dettagliato della figura di Conzatti è stato fatto dal consigliere della Comunità Renzo Tommasi che più volte si è recato in Messico ed ha intrattenuto rapporti con la figlia dello scienziato, la ultranovantenne Victoria, che nel corso degli anni ha raccolto il materiale del padre.
Questo «Missionario laico di cultura» come lo ha definito Tommasi, nacque a Civezzano, vicino a Trento, nel 1862.
Nel 1865 la sua famiglia traslocò a Borgo Sacco, in prossimità di Rovereto, dove era nato il padre.
Nell'autunno del 1881 salpò alla volta del Messico, portando con sé un erbario collezionato ai piedi delle Dolomiti (1880).
Nella nuova capitale dello Stato di Veracruz trovò lavoro presso l'Ateneo Jalapeño, prestando servizio come maestro subalterno.
In tale situazione e malgrado gli rimanesse poco tempo libero, proseguì i suoi studi, specialmente quelli di botanica, una scienza che da sempre lo aveva appassionato.
 
Pedagogo integerrimo, si dedicò allo studio della flora messicana, divenendo presto un'autorità in materia, in grado di pubblicare opere fondamentali sull'argomento.
Di Conzatti si è interessato il Museo Civico di Rovereto che in sede conserva erbari con migliaia di piante catalogare dal botanico.
Con altrettanta passione Conzatti si dedicò agli studi pedagogici, partecipando alla vita e allo sviluppo delle istituzioni scolastiche e culturali messicane, distinguendosi soprattutto nel conferire la sua forte impronta alla riforma della Scuola normale di Oaxaca.
Conzatti si ispirava alla riforma del pedagogista Rebsamen.
Le basi per il gemellaggio con la città messicana sono state gettate da tempo, nei mesi scorsi il presidente della Comunità Stefano Bisoffi aveva incontrato Marisela Morales Ibañez: ex Procuratore Generale del Messico e oggi Console messicano in Italia.
Inoltre è in realizzazione e verrà presentato a Expo un calendario con le piante commestibili scoperte dal botanico, mentre il Museo Civico sta lavorando per una prossima mostra su di lui.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni