Home | Interno | Rovereto | Mobilità in via del Garda: «Allo studio interventi correttivi»

Mobilità in via del Garda: «Allo studio interventi correttivi»

Il Comune di Rovereto sta valutando come modificare la viabilità nei pressi dell'Orvea, dove si è verificato l'investimento mortale

«Il tratto prossimo all'attuale Orvea dove pochi giorni fa si è verificato un mortale investimento, pur essendo in sicurezza, va migliorato. Stiamo valutando tutti gli scenari possibili.»
A dirlo è l'assessore Carlo Plotegher che - all'indomani del tragico sinistro - ha subito avviato un confronto con gli Uffici Tecnici per focalizzare i primi interventi.
«Ciò che è accaduto dispiace molto. C'è da dire che il tratto stradale in questione rientra nel centro abitato ed é contraddistinto da segnaletica e condizioni di sicurezza ritenute tecnicamente idonee» spiega Plotegher.
«Il livello manutentivo appare buono e tuttavia proprio al fine di garantire una ciclabilità sicura l'Amministrazione intende incrementare le condizioni di sicurezza, nell'ambito anche di un ragionamento complessivo che riguarda l'estensione della ciclopedonalità proprio nel tratto prospiciente il supermercato Orvea.»
 
Come noto la Giunta Valduga ha sempre dichiarato l'obiettivo di volere ciclabili sicure con l'ampliamento della rete alla prima periferia.
«Posso annunciare che a seguito di accordi urbanistici, nel prossimo futuro verrà allargata e conseguentemente migliorata l'accessibilità e la fruibilità di via Porte Rosse. Verrà migliorato anche l'innesto da via Benacense Seconda al fine di ovviare alla situazione attuale, consentendo ai censiti di raggiungere la città con percorrenza di tratti più brevi e diretti.» afferma Plotegher.
«L'apertura della bretella ai Fiori potrà portare in prospetttiva ad un declassamento del tratto di strada trovando anche delle eventuali soluzioni per la ridefinizione del nodo tra via Porte rosse / via Benacense seconda / via del Garda» conclude l'assessore che con la struttura tecnica ha già preso visione di alcune opzioni risolutive.
Gli Uffici Tecnici dal canto loro evidenziano che nel nodo in questione potranno essere valutati allargamenti o ipotesi volte all'inserimento di presidi a rotatoria per il miglioramento degli interventi.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni