Home | Interno | Rovereto | Torneo Internazionale «Città della Pace», Rovereto 14-16 aprile

Torneo Internazionale «Città della Pace», Rovereto 14-16 aprile

Un torneo sempre più giovane e internazionale : record di Pulcini e la novità del Junior Team Internazionale

image

Foto dell'edizione 2016.
 
Sarà una trentesima edizione del Torneo Internazionale «Città della Pace» più giovane e internazionale che mai: nell’evento del 2017, in programma tra il 14 e il 16 aprile, arrivano infatti importanti record e novità che lo renderanno più unico che mai.
Sarà un Torneo sempre più internazionale perché le squadre di calcio di quest’anno saranno più di cento, provenienti da 17 nazioni, e porteranno a Rovereto circa 2.500 atleti ed accompagnatori.
Divise in cinque categorie – allievi, giovanissimi, esordienti, pulcini e women – le squadre arriveranno da Albania, Austria, Bosnia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Italia, Kosovo, Kuwait, Olanda, Polonia, Repubblica Ceca, San Marino, Serbia, Spagna, Svizzera.  


 
Tra le nazioni provenienti da più lontano, quest'anno c'è la conferma del Giappone e il ritorno del Kuwait: entrambe le rappresentative arriveranno allo Stadio Quercia con delle squadre di Pulcini.
Uno dei record di questa edizione è proprio legato alla categoria di giocatori più giovani, che vede in campo calciatori dagli otto agli undici anni: saranno infatti ben 30 le squadre di Pulcini al Torneo, per un totale di 6 gironi, cifra più alta mai raggiunta.
 

 
L’importante novità, però, è rappresentata dallo Junior Team. Innanzitutto perché raggiunge numeri eccezionali, i più alti di sempre: gli studenti volontari (che si occuperanno della logistica, della comunicazione e dell’accompagnamento) saranno addirittura più di 140, provenienti scuole superiori di Rovereto e Trento.
E poi perché questo sarà il primo anno del Junior Team International: arriveranno in Trentino alcuni studenti spagnoli nell’ambito di un inedito scambio con i volontari locali, che andranno poi quest’estate a partecipare a un’altra esperienza di volontariato.
Una conferma, invece, la partecipazione al progetto Junior Team di alcuni richiedenti asilo coinvolti tramite Cinformi: dopo l’esperienza molto positiva dell’anno scorso, infatti, c’è stata la volontà da entrambe le parti di riproporre questa opportunità.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni