Home | Interno | Rovereto | Presentata la European Youth Cup: ed è già da record

Presentata la European Youth Cup: ed è già da record

Mai in una manifestazione europea di tiro con l'arco hanno partecipato 35 nazioni

image

 
Non è ancora cominciata ma la European Youth Cup ha già battuto un record.
La manifestazione in programma da lunedì 14 a sabato19 maggio vedrà in gara 246 atleti di 35 nazioni, mai nella storia delle competizioni europee di tiro con l'arco si sono radunate così tanti rappresentanti di nazioni diverse.
Questa mattina, nelle sale del Pala Kosmos a Rovereto si è svolta la conferenza stampa di presentazione dell'evento che nei 5 giorni di gara radunerà in località Baldresca quasi 500 persone tra atleti, tecnici, dirigenti e volontari.
Uno sforzo non indifferente per il comitato organizzatore che però ha già dato prova in passato di saper allestire al meglio ogni singolo aspetto delle kermesse internazionali ed è assolutamente pronto per ospitare anche questo nuovo evento.
 
Il presidente del comitato organizzatore Cristian Sala conferma l'impegno: «Quando ho accettato l'incarico l'ho fatto con entusiasmo e senza alcuna preoccupazione perché la K-Kosmos è una società non solo storica di Rovereto capace di portare all'estero il nome della nostra città, ma anche molto attiva nella promozione dello sport di base e nella ricerca del talento assoluto. In più, dal 2010 può svolgere le proprie attività in questo bellissimo impianto e ha dato prova di ottime capacità organizzative tanto che il Pala Kosmos è divenuto un centro federale nazionale giovanile, centro base per altre discipline sportive e per il progetto Talenti 2020, che assieme ad altre 10 federazioni svolge qua i raduni degli atleti.»
 
Fa eco il sindaco di Rovereto Francesco Valduga: «Vedere questo impianto nato come una scommessa e poi cresciuto e consolidatosi nel tempo, raccogliere questi importanti risultati e vederlo gestito da un sodalizio che lo ha aperto alla comunità ci riempie d'orgoglio. Non solo, qua si fanno attività che vanno dagli allenamenti quotidiani fino agli eventi internazionali è questo inorgoglisce ancora di più se si pensa a un club che organizza sì meeting importanti, ma lo fa in maniera lungimirante e coinvolgendo i giovani.»
 
Chiude il consigliere della Fitarco nazionale Stefano Osele: «Di posti come questi non ne ho visti da nessun'altra parte. Quando la federazione europea ha proposto alla Fitarco l'organizzazione della European Youth Cup siamo stati felici di assegnarla a Rovereto. Con quest'edizione vogliamo dare un futuro migliore ai nostri giovani: spesso tante manifestazioni si perdono nel tempo ma abbiamo voluto con tutte le nostre forze che la Coppa Europa giovanile rimanesse in Italia.»
 

 
 I PROTAGONISTI 
La nazionale azzurra allenata dal tecnico Mauro Berruto si presenta al via dell'European Youth Cup come assoluta favorita nelle competizioni a squadre.
A livello individuale il pronostico non si discosta di molto.
Nel compound cadetti spiccano i nomi della roveretana Elisa Roner fresca di argento mondiale ottenuto a Yankton lo scorso febbraio, il compagno di squadra e di nazionale Jesse Sut campione del mondo indoor a squadre.
Gli avversari più temibili per il friulano saranno il danese Simon Olsen e lo sloveno Stas Modic.
Nell'arco olimpico la competizione sarà di livello leggermente meno alto in quanto la settimana prossima in Turchia si svolge la Coppa del Mondo e diverse nazionali hanno già cominciato a inserire giovani atleti nelle loro squadre in prospettiva olimpica.
La squadra azzurra cadetti composta da Federico Fabrizzi, Pierpaolo Masiero e Antonio Vozza dovrebbe fare la voce grossa così come tra gli junior Aiko Rolando e Federico Musolesi hanno l'opportunità di ben figurare.
 
 IL PROGRAMMA 
- Domenica 13 gli arcieri prenderanno confidenza con il campo di gara ed effettueranno le prime prove.
- Lunedì 14 si svolgeranno le prove ufficiali prima della cerimonia di apertura alla Campana dei Caduti alle ore 18.
- Martedì 15 il via alle gare individuali: la mattina dalle 9.40 i maschi, il pomeriggio dalle 14.40 le femmine.
- Mercoledì 16 si assegnano le prime medaglie con le sfide tra le squadre miste.
Si comincia alle 9.20 con le eliminazioni, mentre dalle 11 il via alle sfide che mettono in palio il titolo.
- Giovedì 17 di nuovo gare individuali. Ancora una volta la mattina (9.30) scenderanno in campo i ragazzi, il pomeriggio (14.30) le ragazze.
Tutti saranno impegnati nelle sfide testa a testa fino alle semifinali.
- Venerdì 18 è dedicato interamente alle gare a squadre.
Le eliminatorie prendono il via alle 9.30 (maschi) e alle 12 (femmine), dalle 15 il via alle finali
- Sabato 19 ultima giornata: dalle 9.30 le finali per le medaglie dell'arco compound, dalle 11.35 le finali dell'arco olimpico.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni