Home | Interno | Rovereto | Contributo del Comune di Rovereto al docufilm su Paolo Orsi

Contributo del Comune di Rovereto al docufilm su Paolo Orsi

Il filmato uscirà ad ottobre 2019 e andrà a colmare un vuoto esistente riguardo la figura del grande studioso trentino

Anche il Comune di Rovereto contribuirà alle spese per sceneggiatura e regia, riprese, montaggio e produzione del filmato che la Fondazione Museo Civico di Rovereto ha deciso di promuovere sulla vita di Paolo Orsi.
All’iniziativa ha infatti destinato un contributo di Euro 4.300,00 pari all’80,00% della spesa ammessa di Euro 5.375,00 relativamente alle voci di spesa.
Il filmato uscirà ad ottobre 2019 ed andrà a colmare un vuoto esistente riguardo la figura del grande studioso trentino.
L’iniziativa rientra nelle celebrazioni del trentennale della Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico e per il 160 anni dalla nascita di Paolo Orsi.
Il documentario di 52 minuti illustra la figura del grande archeologo roveretano, evidenziandone in modo particolare gli aspetti e le peculiarità degli anni della formazione e del lavoro in Trentino, oltre ai legami particolari con la vita, gli uomini e le istituzioni della Città di Rovereto.
 
La première del documentario realizzato da Filmwork di Trento e diretto dal regista Andrea Andreotti, sarà la serata finale della 30a Rassegna internazionale del Cinema Archeologico di Rovereto che si terrà ad ottobre 2019 a Teatro Zandonai
Come si ricorderà alcune riprese erano state girate - a fine luglio - anche nel municipio di Rovereto in particolare nello studio del Sindaco e nella sala Consiliare di Palazzo Pretorio dove è stata ricostruita la scena della scuola frequentata da Paolo Orsi in fanciullezza.
Protagonista della scena il funzionario scolastico (interpretato da Alessio Kogoj ) che, leggendo dalle pagelle, riferisce dei risultati scolastici del futuro studioso del quale i docenti avevano già annotato la spiccata passione per storia e geografia.
Altre riprese sono state effettuate alla ex-Manifattura Tabacchi e nel centro storico, in Sicilia e Calabria, dove come notorio si è incentrata tanta della meritoria attività dell'illustre archeologo nostro concittadino.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni