Home | Interno | Rovereto | Quella Ruina Dantesca che nel fianco di qua di Trento....

Quella Ruina Dantesca che nel fianco di qua di Trento....

Approvate dal Comune di Rovereto opere di valorizzazione del Parco Ruina di Marco

La Giunta Comunale nella sua ultima seduta ha approvato in linea tecnica il progetto esecutivo elaborato dal Servizio per il sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale (S.O.V.A.) della Provincia Autonoma di Trento e relativo alla realizzazione del parco della Ruina a Marco di Rovereto.
Lo ha fatto recependo le esigenze espresse dalla comunità di Marco che aveva chiesto di valutare la possibilità di procedere ad un intervento di riqualificazione dell’area prossima al centro abitato e alla Ruina Dantesca.
L’intervento restituisce alla collettività uno spazio ad oggi abbandonato, realizzando uno spazio con valenza di socializzazione ed aggregazione, non solo da parte dei singoli cittadini in autonomia, ma anche per lo svolgimento di alcune attività didattiche a fruizione degli alunni della locale scuola Primaria.
L’opera verrà eseguita direttamente dal Sova che a proprio carico provvederà a seguirne la direzione lavori ed il finanziamento dell’opera.
 
Pertanto i lavori in oggetto non comportano nessun riflesso sui capitoli del bilancio comunale in quanto tutti gli oneri saranno sostenuti dal Servizio per il sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale della Provincia Autonoma di Trento.
In questi mesi l’amministrazione aveva contattato il Servizio per il sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale della Provincia Autonoma di Trento, che ha espresso interesse ad eseguire in prima persona, con propri mezzi e disponibilità, l’intervento in parola.
Si è dato quindi seguito ad un percorso di progettazione, svolta internamente dal Sova che di concerto con le realtà del Comune di Rovereto interessate, e specificatamente con le realtà dell’abitato di Marco di Rovereto, ha infine condotto alla elaborazione di un progetto esecutivo che raccoglie le osservazioni e le suggestioni esposte.
Attualmente l’areale oggetto dell’intervento è costituita da un’area incolta caratterizzata da terrazzamenti, in passato coltivati ma che ora versano in stato di abbandono ed aggrediti da una progressiva ri-colonizzazione vegetale sottoboschiva.
 
L’area presenta inoltre diversi affioramenti rocciosi, in quanto localizzata nell’area terminale della vicina formazione geomorfologica della «Ruina Dantesca» che lambisce l’abitato di Marco e pertanto non risulta fruibile da parte della collettività.
Il progetto si è quindi incentrato su un intervento di riqualificazione ambientale dell’area, connotata con una pulizia dell’intero areale e di nuovo inerbimento controllato, sulla creazione di una viabilità accessibile e sbarrierata, integrata dalla sistemazione dei muretti a secco esistenti, dalla realizzazione di un’aula didattica all’aperto da utilizzare dalle scolaresche della scuola primaria e dalla predisposizione dei sottoservizi attinenti adduzione acqua, smaltimento acque, impianto illuminazione.
A servizio del parco si prevede inoltre la realizzazione di n.3 stalli auto di cui uno per disabili e una piattaforma per il parcheggio delle biciclette.
Ai fini di consentire al Servizio per il sostegno occupazionale di attivare le procedure finalizzate a consentire l’avvio delle attività lavorative consentendo altresì di darne ultimazione prima della stagione invernale la delibera è già esecutiva.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni