Home | Interno | Rovereto | Aree industriali dismesse: più controlli per evitare accessi

Aree industriali dismesse: più controlli per evitare accessi

Chiusi da tempo e in attesa di demolizione, la «ex Alumetal» a Mori e la «ex Marsilli» a Porte di Trambileno sono oggetto di pericolose intrusioni non autorizzate

image

>
Trentino Sviluppo alza la soglia dei controlli, grazie alla collaborazione delle forze dell’ordine, nelle aree produttive dismesse e in attesa di riconversione e ripristino ambientale, in cui sono stati segnalati accessi non autorizzati da parte di persone che mettono a rischio la propria e l’altrui sicurezza ignorando i divieti e danneggiando la cartellonistica che ricorda il divieto di accesso e i pericoli esistenti.
 
Trentino Sviluppo, proprietaria delle aree in questione, ha rilevato ripetuti accessi non autorizzati, al sito ex Alumetal (ed ex Montecatini) di Mori e di alcuni accessi al sito ex Salumificio Marsilli di Porte di Trambileno.
In alcuni casi è stata segnalata la presenza di persone entrate senza autorizzazione nei siti, dotate di droni o con lo scopo di realizzare performance o video musicali.
Trentino Sviluppo ritiene pertanto opportuno ricordare che si tratta di immobili industriali dismessi, delimitati da recinzioni e muniti di apposita segnaletica di divieto e pericolo di accesso, e ai quali è severamente vietato l’ingresso alle persone non autorizzate.
 
In particolare, nel caso di Mori, il compendio ex Alumetal presenta evidenti situazioni di compromissione statica e ambientale che mettono seriamente a rischio l’incolumità fisica di chi vi accede.
Si evidenzia che queste aree industriali dismesse e gli immobili che vi insistono non sono soggetti a manutenzione periodica in quanto in attesa di riconversione e di ripristino ambientale.
Le recinzioni e la cartellonistica di avvertimento sono costantemente rinnovate da Trentino Sviluppo. Purtroppo, altrettanto costantemente, vengono divelte per aprirvi dei varchi.
 
Si evidenzia pertanto che l’accesso a queste aree, oltre a rappresentare una violazione della proprietà privata, può rappresentare un rischio per la propria incolumità.
Gli accessi non autorizzati sono stati già segnalati alle forze dell’ordine; eventuali persone la cui presenza sarà riscontrata all’interno del sito, anche attraverso il sistema di videosorveglianza, saranno denunciate alle autorità competenti.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni