Home | Interno | Ambiente | In Alto Adige allerta arancione causa temperature estreme

In Alto Adige allerta arancione causa temperature estreme

Il livello arancione di allerta provinciale indica un potenziale di pericolo moderato ed è valido per oggi a causa delle temperature estreme nell'area di Bolzano

«Il limite dei 35 gradi oggi verrà superato - riferisce il meteorologo Günther Geier dell’Ufficio meteorologico provinciale presso l’Agenzia per la Protezione civile, - soprattutto nella conca di Bolzano masse d’aria subtropicali provocheranno oggi in Alto Adige temperature estreme.
«Nell’aria surriscaldata si concentrerà molta energia che in serata e nella mattinata di domani darà vita ad alcuni temporali, in qualche caso di una certa intensità».

«A causa delle temperature estreme - spiega il direttore del Centro funzionale provinciale, Willigis Gallmetzer,  - il bollettino di allerta riporta oggi il livello arancione, il secondo più elevato della scala.»

  Importanti raccomandazioni di comportamento 
Per mantenere la giusta temperatura in una situazione di caldo estremo, il corpo umano ha bisogno di raffreddarsi e lo fa tramite la sudorazione. La sudorazione comporta però una grande perdita di liquidi, che vanno reintegrati in maniera adeguata. Questo vuol dire: bere in abbondanza, anche se non si ha una sensazione di sete. Nel caso di un’ondata di caldo si consiglia di bere almeno dieci bicchieri al giorno, meglio se di acqua o altre bevande non zuccherate (tè, succhi di frutta) e possibilmente a temperatura ambiente.
 
Durante un’ondata di caldo è bene fare attenzione a due cose nell’alimentazione: da una parte bisogna rimanere leggeri per non affaticare ulteriormente il corpo, dall’altra è necessario che gli alimenti forniscano molti liquidi. Dunque si consiglia di assumere alimenti leggeri ed evitare quelli grassi, fritti, molto lavorati, piccanti o molto dolci.
Scegliete alimenti ricchi di acqua e sali minerali come frutta e verdura, minestre non troppo calde, pasta, riso e pesce. Ricordatevi anche di mangiare in orari regolari.
l corpo ha bisogno soprattutto di riposo. Evitate lavori o sforzi fisici pesanti specie all’aperto e nelle ore più calde della giornata.
 
 Informati e preparati con il Bollettino d’allarme della Centrale provinciale
I fenomeni meteorologici e gli eventi naturali in Alto Adige sono stati valutati quotidianamente dal Centro di allerta provinciale dell'Agenzia per la Protezione civile a partire dalla metà di settembre dello scorso anno e pubblicati come rapporto sulla situazione di allerta.
La base per la valutazione è costituita dalle previsioni dei meteorologi, sulla base delle quali gli idrologi, i geologi e l'autorità forestale valutano la situazione e quindi l'eventuale pericolo di eventi naturali. Con questi dati e informazioni, il Centro provinciale di allerta prepara e pubblica il rapporto sulla situazione di allerta.
 
Il rapporto sulla situazione di allerta, al quale ci si può abbonare, è pubblicato quotidianamente dal Centro provinciale di allerta. Nel rapporto sulla situazione di allerta, la valutazione del potenziale di pericolo di eventi meteorologici e fenomeni naturali imminenti viene mostrata attraverso quattro livelli di allerta con colori semaforici: verde se non c'è potenziale di pericolo, giallo per un potenziale di pericolo basso, arancione per un potenziale di pericolo moderato e rosso per un potenziale di pericolo elevato; il grigio è usato per fenomeni o eventi per i quali non è stata fatta alcuna valutazione.
 
Per rispondere alla domanda Cosa fare in caso di temporali, ondate di calore, incendi boschivi, frane e cadute di massi, alluvioni, tempeste, la Protezione Civile ha stilato delle raccomandazioni comportamentali affinché ognuno possa prepararsi adeguatamente e comportarsi correttamente, contribuendo così alla propria sicurezza e a quella degli altri. Sempre secondo il motto: «Informati e preparati». https://allerte.provincia.bz.it/it/reports/risk-potential/map.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande