Home | Interno | Ambiente | Grandi carnivori in Trentino, aggiornamento a ottobre 2022

Grandi carnivori in Trentino, aggiornamento a ottobre 2022

Gli orsi sono a caccia dell’ultimo cibo prima del letargo. I lupi non smettono mai

image

Foto: lupo ripreso in loc Peniola, Vigo di Fassa - E. Ferraro, ottobre 2022.
 
 ORSO 
Nel mese di ottobre, per gli orsi è proseguita la fase di intensa alimentazione autunnale denominata iperfagia.
Nella fase finale del mese, però, una parte degli animali inizia a rallentare gradualmente i ritmi di attività, come nel caso delle femmine gravide, che non di rado smettono di alimentarsi e per la fine del mese sono già presso la tana a preparare il giaciglio invernale dove sverneranno e partoriranno.
Altri orsi proseguono invece l’attività a ricerca di cibo.
 
A ottobre si registrano, come di consueto, ulteriori avvistamenti e danni da orso.
Questi ultimi hanno interessato principalmente le strutture (pali e reti metalliche) a protezione dei frutteti dai danni da ungulati, che gli orsi danneggiano scavalcando per alimentarsi di mele rimaste nei campi dopo la fine della raccolta, ma anche altre colture, qualche apiario, una capra, due pecore e, soprattutto, pollai.
I danni ai pollai si sono concentrati in particolare in bassa Val di Sole e in seconda battuta in destra Val di Non.
Eventuali campioni genetici raccolti sui siti di danno potranno identificare l’orso o gli orsi responsabile/i di tali danni.

Si sono registrati due investimenti stradali di orsi, senza danni per gli automobilisti
Il nostro giornale ne ha già parlato: il primo è avvenuto l’11 ottobre tra Fai della Paganella e Andalo; il secondo il 17 ottobre a Tavodo.
I sopralluoghi delle unità cinofile sui siti dei sinistri hanno accertato l'allontanamento autonomo dei plantigradi investiti.
I campioni organici raccolti in loco potranno identificare geneticamente gli orsi coinvolti.
 
 LUPO  
In autunno i cuccioli di lupo continuano a crescere rapidamente e le loro esigenze alimentari aumentano e già da un po’ perché si nutrono esclusivamente con la carne procacciata dagli adulti del branco.
Complice un meteo quest’anno molto mite e favorevole alla permanenza all’aperto del bestiame da reddito, da varie valli trentine sono pervenute per tutto il mese segnalazioni di tentativi di predazione o effettive predazioni sul bestiame stesso.
In un caso è stato predato un puledro appena nato, in altri nove episodi sono stati predati ovicaprini.

Quasi sempre un singolo evento di danno ha coinvolto un solo capo di bestiame ma, in un caso, un singolo evento predatorio verificatosi sul monte Bondone ha causato la perdita di 19 agnelli e 4 ovini adulti.
Si registrano anche un paio di episodi di aggressività nei confronti di cani domestici che accompagnavano i padroni durante escursioni in montagna, e due eventi di ferimento di cani da guardiania al lavoro nella protezione del bestiame.
 
Il 29 ottobre, nel corso di un tentativo di predazione ai danni di asini protetti da reti elettrificate alla periferia di Pergine, nel parapiglia un cucciolo di lupo femmina è morto per soffocamento dopo essere rimasto impigliato nelle reti stesse.
L’Adigetto.it aveva dato notizia anche di questo.
Infine, lunedì 17 ottobre in località Sette Laghi a Ronchi Valsugana è stata inaugurata una baita in legno, realizzata dalle maestranze del Servizio Foreste con lo scopo di supportare i pastori nella prevenzione dei danni da lupo in alpeggio.
 
 LINCE E SCIACALLO DORATO  
Nessuna novità.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande